giovedì, 29 Febbraio, 2024
Società

Un appello all’unità e al bene comune; Salvatore Sardisco ai politici

Abbiamo il dovere di dare risposte a chi crede in uno Stato di Diritto e ha espresso con il voto una proposta culturale per far ripartire il Paese“.

Così Salvatore Sardisco, coordinatore nazionale del sindacato FSI USAE, per la polizia penitenziaria indirizza un messaggio di “buon lavoro” a chi ha messo faccia e talento in questa campagna elettorale.

Ci sta a cuore lo sviluppo della nostra nazione e siamo certi che ognuno darà il meglio di sé per una politica che ascolti i bisogni di tutti a toni bassi e tanto zelo per non lasciare indietro nessuno. Le speranze di tutti sono priorità per ogni politico al di là della tessera di partito“.

Per quanto riguarda la polizia penitenziaria una riflessione: “Ho a cuore il presente della polizia penitenziaria – conclude Salvatore Sardisco, forte delle sue sette cittadinanze onorarie e coautore di importanti libri scritti con il mondo giovanile – e come il neo governo entrerà a regime di lavoro faremo arrivare le aspettative di questo corpo che da più di trent’anni porto nel cuore“.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Crisi politica: se il gioco scappa di mano

Giuseppe Mazzei

650 morti e 750 “dispersi“ nelle mani di Hamas. Tel Aviv pronta ad invadere Gaza, uccisi 400 miliziani

Maurizio Piccinino

Governo. Chi ha vinto chi ha perso

Giuseppe Mazzei

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.