venerdì, 1 Luglio, 2022
Economia

Nonostante la guerra cresce il manifatturiero italiano

Nel 2021 il fatturato manifatturiero italiano ha registrato una crescita del +5,4% sul 2019, a prezzi costanti e del +11,2% a prezzi correnti, superando la soglia record di 1.000 miliardi di euro. Decisivo il traino degli investimenti delle costruzioni. È quanto emerge dal Rapporto “Analisi dei Settori Industriali”, presentato da Intesa Sanpaolo insieme con Prometeia. Bene anche l’export (+12,9% tendenziale a prezzi costanti), con risultati brillanti sui mercati europei, negli Stati Uniti e in Asia, diffusi a tutti i settori....
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Svizzera: industria metalmeccanica, ripresa frenata da guerra ucraina

Emanuela Antonacci

In Ucraina 10mila vittime tra i civili. È la denuncia dell’Onu

Angelica Bianco

Scenari economici. Confcommercio chiama a raccolta ministri, economisti e imprese. Due giorni di confronto per affrontare le sfide del futuro

Marco Santarelli