martedì, 27 Febbraio, 2024
Società

Bergoglio: “Rinunciamo ai piani umani, convertiamoci alla pace”

Il Papa torna ancora una volta a invocare la pace. Questa volta lo fa durante la preghiera del Regina Coeli del lunedì dell’Angelo. “Le guerre lascino il posto alla comprensione e alla riconciliazione”, è stato l’appello del Santo Padre, che ha ricordato come denaro e potere siano solo falsi idoli: “Il dio denaro sporca tutto, rovina tutto, chiude le porte alla salvezza. E questo è dappertutto: nella vita quotidiana c’è la tentazione di adorare questo dio denaro”.

“Dio ha vinto la battaglia decisiva contro lo spirito del male: lasciamo vincere Lui! Rinunciamo ai nostri piani umani, convertiamoci ai suoi disegni di pace e di giustizia”, ha aggiunto. Poi, nel corso del suo discorso, ha toccato il tema delle paure e le false notizie: “Le nostre paure nascono dalla grande paura, la paura della morte: paura di svanire, di perdere le persone care, di star male, di non farcela più…

Ma a Pasqua Gesù ha vinto la morte. Il Signore ci invita così a uscire dalle tombe delle nostre paure. Ascoltiamo bene: uscire dalle tombe delle nostre paure, perché le nostre paure sono come le tombe, ci seppelliscono dentro”, ha detto. Il Santo Padre ha quindi invitato a prendere coscienza ciascuno delle proprie falsità. “Giustamente noi ci scandalizziamo quando, attraverso l’informazione, scopriamo menzogne e bugie nella vita delle persone e nella società. Ma diamo un nome anche alle falsità che abbiamo dentro. Le falsità – nelle parole e nella vita – inquinano l’annuncio, corrompono dentro, riportano al sepolcro. Le falsità ci portano indietro”, ha osservato, sottolineando come “il dio denaro, che sporca tutto, rovina tutto, chiude le porte alla salvezza. E questo è dappertutto: nella vita quotidiana c’è la tentazione di adorare questo dio denaro”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Ecco a chi vanno i primi auguri del 2022: Papa Francesco

Nicolò Mannino

Bergoglio a 80mila giovani: “Siate felici. Avete il fiuto della verità”

Cristina Calzecchi Onesti

Mattarella e i confini del pacifismo

Giuseppe Mazzei

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.