mercoledì, 29 Maggio, 2024
Motori

Viaggio a zero emissioni di Mini Electric verso Biosphera 4.0

Con la campagna Big Love, Mini persegue un gran numero di attività che sono mirate al miglioramento della qualità della vita, alla sostenibilità e all’attenzione all’ambiente urbano. In questo contesto, Mini ha scelto di lavorare con un partner di eccellenza nel settore della sostenibilità e delle costruzioni come Aktivhaus – Gruppo Nexlogic.

Un’azienda specializzata nello sviluppo di moduli abitativi che permettono di testare le tecnologie più avanzate al mondo focalizzandosi sul benessere dell’uomo e volti a ridurre l’impatto ambientale dei processi di realizzazione degli edifici. Una collaborazione tra Mini e Aktivhaus iniziata nel 2018 e che si rinnova ancora oggi, presentando la quarta generazione di Biosphera Project: Genesis, un’unità abitativa itinerante e autosufficiente, di 40 metri quadrati, che può essere trasportata su strada e che rappresenta un vero e proprio contenitore di vita.

“Siamo felici di supportare Mirko Taglietti e Biosphera Project. Mini ha a cuore il tema della sostenibilità, con il claim Big Love vogliamo trasmettere non solo amore per le persone, ma amore inteso anche come rispetto per l’ambiente circostante. È importante sensibilizzare e avvicinare la nostra community di appassionati a queste tematiche, promuovendo delle realtà che grazie alle loro idee possono migliorare la qualità della vita di tutti giorni” dichiara Stefano Ronzoni, Direttore di Mini Italia. “Mini Electric drives to Biosphera 4.0” è un viaggio per approcciare il mondo della mobilità sostenibile da un punto di vista diverso, in cui la protagonista indiscussa è la MINI Full Electric, un prodotto che garantisce la perfetta combinazione tra divertimento di guida, efficienza e sostenibilità, mantenendo inalterati l’individualità dello stile Mini, il suo carisma e le promesse che caratterizzano il DNA del brand britannico.

Grazie al motore elettrico da 135 kW/184 CV e all’incredibile maneggevolezza, la Mini Cooper SE porta il caratteristico go-kart feeling del brand nel mondo della mobilità elettrica. La sua autonomia fino a 234 chilometri – determinata secondo il ciclo di prova WLTP – consente un divertimento di guida privo di emissioni locali sia nell’ambiente urbano che oltre i confini della città. Queste sono le qualità che hanno reso la Mini Full Electric la variante di modello più popolare del brand. La mobilità sostenibile è una sfida che mini interpreta offrendo prodotti dal carattere forte e distintivo, moderni e divertenti, che mantengono inalterate le promesse del brand, nel rispetto dell’ambiente. La strada verso il futuro dell’elettromobilità per Mini non si fermerà qui, infatti nel 2030 Mini sarà il primo brand del BMW Group a diventare totalmente elettrico.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

La Casa del Leone presenta l’applicazione MyPeugeot

Redazione

Ford Pro, per Transit nuove funzioni digitali e tecnologie

Redazione

Strade più sicure, Bosch collabora con Microsoft per l’IA generativa

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.