domenica, 19 Settembre, 2021
Cultura

Progetto GSE su sostenibilità incluso nel piano del Miur

Il progetto di educazione alla cultura della sostenibilità ambientale “GSE incontra le scuole” è stato inserito tra le proposte del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Il Miur, con una lettera indirizzata alle scuole di ogni regione italiana, ha infatti informato che il progetto rientra nell’offerta formativa per l’anno 2019-2020, in tema di educazione ambientale alla sostenibilità, al patrimonio culturale e alla cittadinanza globale.

Dal 2011 il GSE è impegnato nell’educazione degli studenti sui temi della sostenibilità ambientale e dell’uso consapevole dell’energia. Nel 2018 il GSE ha incontrato oltre 4.200 studenti dalle elementari in su, facendo formazione e consegnando a ciascuno di loro una mini guida alle rinnovabili e all’efficienza energetica’. “Se si vuole davvero costruire una società sostenibile, non si può prescindere dalla formazione delle generazioni future e dalla capacità di quest’ultime di trasmettere all’esterno e all’interno delle loro famiglie ciò che hanno appreso a scuola”, ha detto l’Ad del GSE Roberto Moneta.

“Questa la strada percorsa dal GSE, che non riguarda solo l’aspetto dell’educazione, ma anche quello della riqualificazione degli edifici scolastici affinché i ragazzi, studiando in ambienti sani ed ecocompatibili, possano toccare con mano il significato di sostenibilità”, ha aggiunto.

Da quest’anno la proposta formativa del GSE si arricchirà di nuove iniziative. La prima – inserita nel progetto formativo “Fuoriclasse” elaborato insieme a Enea – è la favola del “Pianeta Puzzone”, pensata per tutti i bambini a partire dai 5 anni, dove viene raccontata l’importanza di usare in modo responsabile le risorse naturali, rispettando così se stessi e l’ambiente circostante. Per gli studenti più grandi, ma anche per gli adulti, è stato realizzato insieme al fumettista Giacomo Bevilacqua, un volume della serie “A Panda piace…”, incentrato sui cambiamenti climatici, sul coraggio di cambiare i propri comportamenti e sui mezzi che la nostra società può impiegare per trasformare la transizione energetica in una rivoluzione gentile. (Italpress)

Sponsor

Articoli correlati

Agricoltura e sostenibilità, il 22 luglio incontro a Pantelleria

Paolo Fruncillo

Fondazione Sodalitas, Falck eletto presidente

Angelica Bianco

LeasysGo, nuovo servizio di car sharing nella Capitale con auto ad emissioni zero

Paolo Fruncillo

Lascia un commento