martedì, 30 Novembre, 2021
Cultura

Palazzo Lombardia aperto al pubblico sabato e domenica

Palazzo Lombardia sarà aperto al pubblico sabato 12 e domenica 13 ottobre per le “Giornate del Fai d’autunno”, un weekend di arte e cultura che toccherà 260 città italiane, coinvolte a sostegno della campagna di raccolta fondi del Fai ‘Ricordati di salvare l’Italia’.

L’edizione 2019 ha individuato itinerari tematici e aperture speciali che permetteranno di scoprire luoghi insoliti e straordinari in tutto il nostro Paese. Due giorni per cogliere lo splendore del territorio, invitando alla scoperta di 700 luoghi in tutta Italia, selezionati perché speciali, curiosi, originali o bellissimi.

Per entrambe le giornate il Fai metterà a disposizione 20 guide che accompagneranno gruppi di 20-25 persone fino al punto più alto della sede della Regione Lombardia, uno dei 21 luoghi di Milano e provincia che hanno aderito all’iniziativa. Palazzo Lombardia sarà aperto al pubblico, dalle 10 alle 18. L’ingresso, gratuito, è in piazza Città di Lombardia, 1 a Milano (fermata linea verde M2 Gioia).

“Questa lodevole iniziativa del Fai – ha sottolineato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana – dimostra ancora una volta la forte vocazione turistica della Lombardia, vero e proprio scrigno di ricchezze ambientali, paesaggistiche, culturali e artistiche oltre che un territorio deputato al business. Invito tutti a non perdere l’occasione di ammirare Milano dal Belvedere del 39simo piano di Palazzo Lombardia”.

Sono 102 i luoghi aperti in Lombardia per le Giornate del Fai d’autunno. Milano e Bergamo sono in testa alla classifica con 21 luoghi visitabili, Varese è al terzo posto con 15 e Lodi, fanalino di coda chiude con 1 solo luogo, il Museo della stampa Andrea Schiavi, inaugurato nel giugno 2008.

Sponsor

Articoli correlati

Villae Film Festival 2020, quando l’arte è in movimento

Redazione

Arrivano le prime clementine sostenibili

Redazione

Solenghi: il teatro è patrimonio artistico al pari di un capitello

Cristina Calzecchi Onesti

Lascia un commento