lunedì, 18 Ottobre, 2021
Attualità

Green Pass: Decaro “Sindaci in prima linea ma non ostaggio di proteste”

“Ancora una volta la casa di un sindaco diventa ostaggio di proteste. I no Vax che si dirigono sotto casa del sindaco sono l’ennesima dimostrazione di come, indipendentemente dal tema o dalle competenze, i cittadini riconoscano nel sindaco l’unica figura sul territorio capace di dare risposte o diventare bersaglio delle proteste”.

Cosi’ il presidente dell’Anci, Antonio Decaro, che all’indomani di quanto accaduto ieri sotto l’abitazione del sindaco di Pesaro Matteo Ricci esprime solidarietà nei confronti del primo cittadino marchigiano. “Oggi mi auguro che quelle persone che si alternano in tv con posizioni più o meno credibili su vaccini, malattie, green pass e pandemia, creando confusione tra i cittadini e alimentando e giustificando l’irresponsabilita’ di qualcuno, chiedano scusa a Matteo Ricci per le loro azioni e diano solidarietà a una famiglia spaventata che ieri si è ritrovata nel ben mezzo di una bagarre violenta e insensata”, aggiunge.

“Anche questo fanno i sindaci, parano i colpi di una società in balia delle opinioni di chi si sveglia per primo al mattino. Non saremo leader nei sondaggi nazionali ma siamo certamente i leader riconosciuti sui nostri territori, nei momenti belli e, purtroppo, anche nei momenti brutti. Matteo Ricci è un sindaco dalle spalle larghe, saprà affrontare anche questa”, conclude Decaro.

Sponsor

Articoli correlati

Green Pass. I sindacati della scuola dicono no al Governo

Paolo Fruncillo

La comunità islamica di Messina è la prima in Italia ad essere vaccinata

Redazione

Vaccini: Anelli (Fnomceo): priorità medici, personale sanitario e anziani. Troppe Regioni in ordine sparso

Giovanna M. Piccinino

Lascia un commento