giovedì, 23 Settembre, 2021
Regioni

Terme di Arta, Fedriga “FVG investe per accrescerne attrattività”

ARTA TERME (ITALPRESS) – "Le Terme di Arta sono un polo attrattivo non solo per il comprensorio montano ma per tutta la regione e i territori contermini. Gli investimenti dell'Amministrazione regionale vanno in questa direzione e puntano a rendere maggiormente competitivo il complesso termale non solo sul fronte sanitario ma anche sul lato wellness. Auspichiamo di poter inaugurare presto la riqualificazione complessiva che ha comunque già visto un importante ammodernamento delle strutture esistenti, garantendo un miglior servizio agli utenti". Lo ha indicato il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, in visita oggi alla realtà termale accompagnato dal sindaco di Arta Terme, Luigi Gonano, e dai gestori della struttura dopo l'illustrazione in municipio del progetto di riqualificazione e ampliamento delle terme. Fedriga ha evidenziato come il polo termale rappresenti un bacino occupazionale per il comprensorio montano oltre che un elemento di crescita e di sviluppo per l'indotto capace di generare ulteriori opportunità occupazionali. Gli ultimi investimenti della Regione in ordine di tempo per una struttura ritenuta di interesse strategico sono stati previsti nella legge di stabilità del 2021 e nel ddl di assestamento. Come è emerso nel corso dell'incontro le prestazioni complessive nel triennio (2017-2019) nelle terme sono incrementate passando da 78.742 del 2017 alle 114.271 (trend complessivo su prestazioni e ingressi sanità e wellness). Le prestazioni termali sono cresciute dalle 57.926 del 2017 alle 61.637 del 2019. Le prestazioni erogate (fisioterapia, estetica, corsi di nuoto, palestra) sono incrementate invece da 6.189 del 2017 a 24.459 nel 2019. Il polo termale è strategico per il turismo ma anche per l'occupazione. "Il personale – ha chiarito Gonano – proviene da tutti i Comuni della Carnia, segno che le terme sono anche uno sbocco professionale per il territorio non solo per Arta Terme". Il progetto di riqualificazione e ampliamento prevede la razionalizzazione degli spazi esistenti e la creazione di nuovi e verrà ultimato entro l'autunno del prossimo anno. Nello specifico è prevista la costruzione di un ulteriore corpo attiguo alle terme, con una nuova piscina e una serie di servizi accessori per il pubblico. Accanto a ciò ci saranno anche la risistemazione e la rivisitazione delle attività già esistenti. Sono oltre 7 milioni di euro le risorse che negli ultimi anni l'Amministrazione regionale ha investito nel complesso termale. (ITALPRESS). tvi/com 12-Lug-21 13:38

Sponsor

Articoli correlati

Aiop Palermo, Luigi Triolo confermato presidente

Redazione

A Palermo boom di iscritti a Lauree Magistrali, toccata quota 3 mila

Redazione

Covid: confermato il divieto di spostamenti tra Regioni

Francesco Gentile

Lascia un commento