giovedì, 22 Febbraio, 2024
Cultura

Al via la mostra “Storie del grattacielo. I 60 anni del Pirellone”

Apre domani e fino al 30 novembre, con accesso su prenotazione, la mostra “Storie del Grattacielo. I 60 anni del Pirellone tra cultura industriale e attività istituzionali di Regione Lombardia”, curata dalla Fondazione Pirelli con l’architetto Alessandro Colombo e promossa da Regione Lombardia, Giunta e Consiglio, e dalla Fondazione Pirelli, anche grazie al contributo di Pirelli e Fnm Group.

Un percorso allestitivo che racconta l’edificio, nato come quartiere generale della Pirelli e poi diventato sede e simbolo di Regione Lombardia, attraverso videoinstallazioni con testimonianze esclusive, fotografie, illustrazioni, filmati di repertorio, in larga parte provenienti dall’Archivio Storico Pirelli. “Con un anno di ritardo, a causa della pandemia, festeggiamo oggi insieme i 60 anni del Grattacielo e i 50 di Regione Lombardia che proprio nel ‘Pirelli’ ha avuto la sua prima vera sede, dove si è costruito il successo della locomotiva d’Italia”, ha affermato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, nel corso dell’inaugurazione della mostra alla presenza della stampa.

“Questo palazzo – ha continuato Fontana – rappresenta il simbolo della nostra Regione, è simbolo di quella autonomia alla quale guardiamo con grande speranza, ed è anche simbolo della ripartenza”. La mostra, di cui sono già disponibili il catalogo Storie del Grattacielo. I 60 anni del Pirellone tra cultura industriale e attività istituzionali di Regione Lombardia (Marsilio ed.), e il sito dedicato 60grattacielopirelli.org, vuole essere una celebrazione della modernità della tecnologia e dell’industria lombarde, dell’istituzione della Regione, e dell’avanguardia urbanistica della “città che sale” che trova espressione nel capoluogo lombardo. “Il grattacielo nasce come simbolo del miracolo economico in un’Italia che aveva voglia di ripartire grazie alla straordinaria energia delle istituzioni, delle imprese, di tutti gli italiani – ha dichiarato il presidente di Fondazione Pirelli, Marco Tronchetti Provera -.

Sessanta anni dopo il ‘Pirellone’ è uno dei simboli della formidabile crescita del nostro Paese, che celebriamo in un momento in cui, come allora, diventa fondamentale unire passato e futuro partecipando a un grande progetto unitario di ripresa”. Nel suo intervento il presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi ha evidenziato come “quella tra Palazzo Pirelli e l’istituzione regionale è un’associazione straordinaria che, negli anni ’70, ha permesso alla Regione di avere un simbolo di riconoscibilità. Il Pirelli – ha concluso – è riuscito a comunicare da subito in modo chiaro un’identità dinamica e moderna, figlia dell’operosità e del saper fare dei cittadini lombardi, valori sempre attuali”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Teatro, Sala alla Scala: “Speriamo sia test virtuoso per tutti”

Paolo Fruncillo

Van Gogh: ultimi giorni a Palazzo Bonaparte

Lucrezia Cutrufo

La Regione Lombardia approva la delibera sulla donazione del sangue

Francesco Gentile

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.