venerdì, 23 Luglio, 2021
Società

Istituto penale per minori: rieducare alla vita sul sentiro della speranza…

Continuano i festeggiamenti del 204 Anniversario della Fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria , il tutto con lo sguardo rivolto oggi ai “piccoli ” detenuti dell’Istituto penale per i minorenni che nel palermitano e in tutta la Sicilia  porta la sigla del “Malaspina “. Il direttore dell’Istituto Clara Pangano e il comandate dirigente di polizia penitenziaria Francesco Cerami, hanno tirato a lucido l’evento con quella professionalita’, stile e competenza che a chi si accinge ad entrare nella struttura di recupero dei minori, dedicata a Francesca Morvillo (moglie di Giovanni Falcone uniti nella stessa sorte quel  23maggio del 92 ) viene subito all’occhio un’azione educativa quotidiana ” a colori “.

Si perche’ il Parlamento della Legalita’ internazionale ha voluto tendere una mano e l’ha fatto negli anni passati con la firma di un protocollo di intesa culturale  insediando l’Ambasciata della Speranza. “Il primo gesto di accoglienza e fraternita’ pura sul cammino del riinserimento nel tessuto sociale – dice Salvatore Sardisco, vice presidente del parlamento della legalita’ internazionale- e’ stato proprio quello di condividere un percorso che  e’ partito dalla Cattedrale di Monreale quando il Generale di Corpo D’Armata Carmine Lopez ( guardia di finanza ) ha accettato la nomina di Presidente onorario del movimento.

In prima fila vi erano dei giovani della struttura del centro minorile “malaspina” che pur di religione non cristiana hanno seguito con attenzione ogni singolo momento della cerimonia  sotto lo sguardo del Panthocrator della Cattedrale d’oro di Monreale “. Altri incontri culturali sono stati organizzati tra noi- parlamento della legalita’ internazionale- e i giovani che sbagliando stanno riflettendo e ricomponendo il puzzle della propria storia.

Ma oggi parliamo di “festa ” ma quella del ritorno alla liberta’, all’abbraccio di chi sa vedere oltre le “sbarre ” quella dignita’ che merita ascolto, che tende le braccia per un soccorso e che invoca speranza in un mondo dove tutto sembra scontato e chi piange spesso rimane fra le sue lacrime. Alla Direttrice Clara Pangano, al comandante Francesco Cerami e a tutti i componenti della struttura di rieducazione alla vita del minorile di Palermo, l’abbraccio fraterno e grato del Parlamento della Legalita’ Internazionale

Sponsor

Articoli correlati

Affido, serve “l’avvocato del minore”

Carmine Alboretti

Sale giochi, scatta il divieto per i minori con sequestro delle slot

Ettore Di Bartolomeo

Potenza del denaro

Beatrice Salciccia

Lascia un commento