domenica, 26 Settembre, 2021
Regioni

Bologna, mercato immobiliare più dinamico e prezzi in lieve crescita

ROMA (ITALPRESS) – Il prezzo medio al metro quadro nella città di Bologna è di 3.060 euro, leggermente in crescita rispetto ad un anno fa, quando era di 3.038 euro (+0,7%), e rispetto allo scorso trimestre quando era di 3.035 euro (+0,8%). Ci sono zone come Colli, Borgo Panigale – Aeroporto, Barca, Costa Saragozza, che hanno avuto un incremento maggiore del +6% anno su anno, mentre ci sono altre zone come Centro-Irnerio, Colli San Ruffillo, Mazzini-Fossolo, dove i prezzi medi al metro quadro sono scesi di oltre il -6%. È quanto si evince dal report CasaLAB di Casa.it del I trimestre 2021. CasaLAB raccoglie i dati dall'osservatorio privilegiato di Casa.it, che è in grado di fotografare i principali trend del mercato immobiliare analizzando i dati di traffico e degli oltre 3 milioni di annunci pubblicati all'anno, rilevando le preferenze degli utenti e ipotizzando le tendenze sui prezzi nel medio termine. Le zone più care della città sono Colli con 4.137 euro al mq, Galvani-Santo Stefano con 3.914 euro al mq, Centro-Malpighi con 3.819 euro al mq, Centro-Marconi con 3.746 euro al mq. Quelle più convenienti sono Borgo-Panigale Aeroporto con 2.344 euro al mq, San Donato-Pilastro con 2.345 euro al mq, Corticella con 2.350 euro al mq e Lame-Pescarola con 2.464 euro al mq. Il mercato risulta essere più dinamico di un anno fa con una durata media di pubblicazione degli annunci in calo, con 65 giorni rispetto ai 77 del I trimestre 2020. Le zone più dinamiche sono San Donato Pilastro, che è una delle due zone con il prezzo al mq più basso, con una permanenza media degli annunci di un mese e mezzo, al pari di Saffi, nonostante il suo prezzo medio al mq di 3.245 euro sia maggiore della media della città, e Costa Saragozza con 49 giorni, nonostante un prezzo medio al mq di 3.509 euro, a conferma di un aumento di interesse per tali zone. A Bologna l'offerta degli annunci di vendita pubblicati su Casa.it è costituita soprattutto dai trilocali, seguiti da quadrilocali e dagli immobili con oltre 5 locali. La domanda di trilocali in città, che rappresenta il 32% del totale, e di quadrilocali, che rappresenta il 27%, è maggiore dell'offerta (trilocali 28% e quadrilocali 23%). La domanda di immobili con oltre 5 locali, monolocali e bilocali è inferiore dell'offerta. Il mancato incontro di domanda e offerta per i trilocali è più accentuato nelle zone Irnerio, Saffi, Costa Saragozza, dove la domanda è molto più alta dell'offerta; per i quadrilocali nelle zone Marconi, Galvani-Santo Stefano, Santa Viola. (ITALPRESS). fil/com 09-Giu-21 17:29

Sponsor

Articoli correlati

Emilia Romagna, sospesi 167 operatori sanitari non vaccinati

Redazione

Cubi e cerchi sospesi su sagrato Cattedrale comaggio a Santa Rosalia

Redazione

Nuovo volo Reggio-Torino, Catalfamo “Passo verso rilancio”

Redazione

Lascia un commento