martedì, 17 Maggio, 2022
Società

Il rispetto della dignità supera la sfera della sessualità

Si tenevano per mano, senza atti osceni e  nulla di scandaloso, eppure uno di loro e’ finito in ospedale aggredito da un “branco ” (definirli cosi’ e’ ben poca cosa) che ha pensato di mettere  in scena una bravata, nel cuore di Palermo,  senza scrupoli e senza rispetto della dignita’ della persona. In qualita’ di “Essere Umano” e presidente del Parlamento della Legalita’ Internazionale  ho chiesto al sindaco del capoluogo siciliano Leoluca Orlando di conferire la “cittadinanza onoraria ” a questi due giovani di Torino richiamati tempestivamente dal loro sindaco di “Tornate a casa “.

Sono tanti le personalita’ , giovani, docenti, gente semplice ma al quanto riflessiva che in queste ore ha incoraggiato questa iniziativa proprio sottolineando che nessun essere umano, uomo  e donna che sia, merita di essere criticato, umiliato, aggredito e ferito solo perche’ le sue espressioni di vita affettiva sono diverse di chi puo’ non condividere ma non per questo ricorrere alla violenza. Ringrazio pertanto l’Assessore Regionale alla Pubblica Istruzione e Formazione della Regione Siciliana Roberto Lagalla per aver apprezzato e incoraggiato questa mia iniziativa ( “il conferimento della cittadinanza onoraria ai due giovani che amandosi si  tengono anche  per mano )  come pure monsignor Franco Moscone , Arcivescovo di Manfredonia , Vieste , San Giovanni Rotondo il quale leggendo la notizia scrive ” Sono perfettamente in accordo con la  tua proposta “.

E poi tantissimi giovani del Parlamento della Legalita’ Internazionale e multietnico, studenti di tante religioni che hanno superato lo steccato del recinto dei preconcetti e pregiudizi. Condivisione pure da docenti che in questi anni ho incontrato in diverse scuole d’Italia e che ripudiano ogni gesto di violenza e di aggressione. A chi puo’ dare fastidio vedere due persone che camminano tenendosi per mano? Forse si e’ visto di peggio in coppie  che si dicono “etero” , non tanto giovani e abbastanza maturi offrire spesso sceneggiate affettive ( scappatelle permettendo) che hanno realmente messo in difficolta’ chi era costretto a guardare. Nulla da dire a nessuno ma la dignita’ di una persona umana va rispettata al di la’ della propria sfera affettivo/ sessuale.

Qui siamo dinnanzi a un gesto da condannare pur sapendo sicuramente  che non sara’ l’unico, che richiama l’attenzione di un Popolo Civile che vede gia ‘ un articolo della Costituzione Italiana riconoscere la liberta” di appartenenza , di culto, di ogni orientamento umano sempre nel massimo rispetto della dignita’ . Ovviamente dove vi e’ ignoranza, arroganza, superbia, incivilta’, quanto scritto non serve . Fermiamoci e pensiamo un po’: ritorniamo ad amare l’amore amando in noi l’amore alla vita. Solo se facciamo cio’  verra’ facile amare cio’ che ci circonda e rispettare chi vuole camminare mano nella mano sul sentiero di questo mondo tutti hanno diritto di essere se stessi e amare con un cuore puro, trasparente, cristallino senza l’arma della prepotenza e dell’odio . Chi ha orecchie per intendere intenda.

Sponsor

Articoli correlati

Credere nei giovani per dar voce e speranza ai loro sogni

Nicolò Mannino

Un successo la commemorazione di Luca Attanasio in terra di Sicilia

Nicolò Mannino

Dalla Sicilia solidarietà a Bergamo e alla Lombardia

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento