domenica, 25 Luglio, 2021
Cultura

Gypsotheca Antonio Canova il vincitore del contest #Volotea4Veneto

VENEZIA – È la Gypsotheca Antonio Canova di Possagno (TV), con 14.222 voti ricevuti, il vincitore del contest #Volotea4Veneto. La proclamazione del vincitore si è tenuta nella sede del Palazzo Grandi Stazioni di Venezia alla presenza di Federico Caner, Assessore al Turismo della Regione del Veneto, Lázaro Ros, Direttore Generale di Volotea, Valeria Rebasti, Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea, e Camillo Bozzolo, Direttore Sviluppo Aviation del Gruppo Save.

L’iniziativa della compagnia Volotea realizzata in collaborazione con la Regione del Veneto, ha riscosso un grande successo di pubblico e critica: sono stati, infatti, più di 30.000 i voti espressi online sul sito www.volotea4veneto.comche hanno decretato la vittoria del museo di Possagno.

Il Museo si aggiudica, così, i 90 mila euro stanziati dalla compagnia aerea a sostegno della cultura e dell’arte locale.

“Ringrazio tutti gli enti che con grande entusiasmo hanno aderito all’iniziativa. Tutti, per motivi diversi, avrebbero meritato di ricevere un riconoscimento – ha dichiarato l’Assessore al turismo della Regione del Veneto Federico Caner -. Stiamo parlando di quattro realtà molto diverse tra loro accomunate però dall’alto valore artistico e culturale. Ma come in tutte le competizioni è doveroso fare i più vivi complimenti al progetto incoronato vincitore dal pubblico. Complimenti dunque al Museo Gypsotheca Antonio Canova, uno scrigno di straordinaria bellezza al cui interno è possibile ammirare le opere eleganti e perfette dello scultore originario di Possagno, il piccolo borgo immerso nella natura della Marca Trevigiana.

Ringrazio Volotea per l’iniziativa con cui condividiamo la convinzione che per fare impresa in una terra che vive di turismo è necessario salvaguardare i beni che la impreziosiscono, con investimenti che vanno al di là di un immediato profitto, ma garantiscono il consolidamento di quel capitale di valore inestimabile dato dall’insieme dei suoi tesori storici e culturali. Un compito – chiude l’assessore – che la compagnia aerea Volotea con sensibilità e lungimiranza, ha voluto assumersi.

Attraverso la difesa e la riqualificazione dei siti, delle opere e dei giacimenti artistici che orgogliosamente il Veneto mette a disposizione della comunità nazionale e internazionale, si diffonde anche un messaggio di forte valenza promozionale: contiamo di lasciarci presto alle spalle il momento buio che stiamo vivendo e la nostra terra è pronta ad accogliervi nuovamente in tutta la sua bellezza”.

 

Sponsor

Articoli correlati

L’artista veneta Alda Boscaro riprende la sua attività espositiva

Redazione

Mostre, chiude con 162.000 visitatori “Raffaello 1520 – 1483”

Redazione

Mostre: “Dante attraverso l’immaginario artistico di Go Nagai”

Redazione

Lascia un commento