mercoledì, 22 Settembre, 2021
Cultura

La nuova scuola del ministro Bianchi: inclusiva, aperta e che non lasci indietro nessuno

“Vorrei che fosse una nuova normalità, vorrei che partissimo con una forte riflessione su una scuola aperta e inclusiva che non deve lasciare indietro nessuno. Ci stiamo lavorando su con tanti esperti, presidi, docenti. Sicuramente bisogna tornare ad una scuola con una forte capacità di vivere insieme”. Così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, intervistato a “Tutti in classe” su Radio1 Rai. L’obiettivo “è quello di riportare a settembre tutti gli studenti in aula e in sicurezza”, ha aggiunto. Sulla questione...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Scuola. Turi (Uil): lavoratori fragili, servono tutele. Sono a rischio interdizione lavoro e stipendio

Angelica Bianco

Green pass, per il 57,9% degli italiani va esteso anche agli studenti

Angelica Bianco

Coronavirus, dopo Pasqua tornano in classe più di 5 milioni di studenti

Redazione