mercoledì, 29 Maggio, 2024
Attualità

Ponte sullo Stretto, dopo il Pnrr si cercano altre strade

Il Ponte sullo Stretto non è stato inserito nel Recovery plan ma c’è chi ha già annunciato battaglia a sostegno della costruzione dell’opera. L’idea è quella di poter comunque cogliere questo particolare momento per realizzare il collegamento stabile tra Sicilia e Calabria, se non con le risorse europee del Recovery, attingendo ad altri fondi o utilizzando altre forme di finanziamento. Tanti, tra cui parlamentari e amministratori, nelle scorse settimane hanno chiesto che l’infrastruttura fosse inserita nel Piano nazionale di ripresa...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale Sostenitore o Abbonamento Semestrale Ordinario. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Mattarella ai sindaci: “Centrare gli obiettivi del Pnrr”

Stefano Ghionni

Meloni all’Assolombarda: “L’Italia cresce oltre le aspettative”

Stefano Ghionni

Cittadini (Aiop): “Riorganizzare Ssn per evitare la rinuncia alle cure”

Anna Garofalo