martedì, 22 Giugno, 2021
Attualità

Ponte sullo Stretto, dopo il Pnrr si cercano altre strade

Il Ponte sullo Stretto non è stato inserito nel Recovery plan ma c’è chi ha già annunciato battaglia a sostegno della costruzione dell’opera. L’idea è quella di poter comunque cogliere questo particolare momento per realizzare il collegamento stabile tra Sicilia e Calabria, se non con le risorse europee del Recovery, attingendo ad altri fondi o utilizzando altre forme di finanziamento. Tanti, tra cui parlamentari e amministratori, nelle scorse settimane hanno chiesto che l’infrastruttura fosse inserita nel Piano nazionale di ripresa...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Energia, UGL “Olio e Gas settori da sostenere, a rischio posti di lavoro”

Redazione

Dare alla sanità non 9 ma 37 miliardi, quelli che il MES ci presta e che rifiutiamo

Giuseppe Mazzei

Cimo-Fesmed: “Questione medica nel Pnrr obiettivo prioritario”

Redazione