mercoledì, 5 Ottobre, 2022
Società

Turismo, gli albergatori protestano contro la tassa di soggiorno

“Sacrosanta la protesta degli albergatori ulteriormente penalizzati dalla Raggi che pretenderebbe da loro il pagamento anticipato della tassa di soggiorno. Invece di rendersi conto dello stato di profonda crisi in cui l’epidemia ha fatto precipitare le strutture ricettive, la Raggi pretende da loro altri soldi. Siamo davvero all’incredibile”. Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri commissario romano di Forza Italia.

“Così come il sindaco si dimostra irresponsabile e arrogante imponendo la chiusura della ZTL, nonostante il voto contrario a questa decisione dell’assemblea capitolina e alla situazione di difficoltà di commercianti e residenti del centro storico, ai quali peraltro non ha neanche risarcito il costo, già pagato, per l’accesso alla ZTL nei periodi in cui è stata aperta a tutti.

Questa fase conclusiva del Campidoglio dimostra una volta di più che quella grillina è stata la peggiore gestione della Capitale di tutta la storia. Liberarsi da questa gente è doveroso. Hanno pienamente ragione gli albergatori e sosterremo tutti i loro ricorsi e le loro proteste” conclude Gasparri.

Sponsor

Articoli correlati

Italiani innamorati delle destinazioni invernali

Redazione

Turismo: le App per “viaggiare” in quarantena

Redazione

Maxi bolletta da 11 miliardi per piccole imprese turismo e terziario

Redazione

Lascia un commento