lunedì, 26 Luglio, 2021
Ambiente

Delta del Po: Spiaggia Bacucco, 20 quintali di rifiuti, presentazione del network Delta waders safety team

Raccolti tantissimi rifiuti di ogni genere alla spiaggia Bacucco, in pieno Delta del Po, uno dei luoghi più suggestivi e naturali del territorio, talmente bello che è stato riconosciuto dal Mab Unesco. Purtroppo, il mare e i corsi di fiumi e canali, hanno portato in spiaggia televisori, boe, fusti esausti, bottiglie, lattine, e molta plastica. Circa 20 quintali di materiali.

È stata la domenica del “censimento avifauna acquatica”, vale a dire che è stata fatta pulizia alla spiaggia di Bacucco. L’iniziativa è stata organizzata dall’associazione Sagittaria di Rovigo e hanno partecipato circa 50 persone. Hanno collaborato alcuni operatori turistici proprietari di imbarcazioni, quali Niky Penini e Marino Cacciatori; alcuni pescatori, tra loro Graziano e Roberto Penini; e cacciatori, come Michele Siviero, Damiano Raniero, e Maurizio Crepaldi. Molti volontari sono arrivati da tutto il Veneto. Sagittaria ha presentato anche il nuovo network di tutela dei nidificanti e le azioni che verranno attuate durante tutto il 2021. Il network in questione è “Delta waders safety team” che partito quest’anno, si sta aprendo a tutti gli operatori del settore. È stata occasione per sensibilizzare tutti sull’importanza delle zone umide in occasione proprio della giornata ad esse dedicate. In mattinata il ritrovo è stato al ristorante Il Bilancione di Bacucco e, a bardo di barche e battelli, il gruppo è attivato alla spiaggia di Bacucco di Porto Tolle. Nella prima parte di navigazione, nonostante la nebbia, sono stati censiti diverse specie di uccelli come aironi bianchi, cenerini, germani, alzavole e vari rapaci diurni. Una volta in spiaggia è iniziata la raccolta dei rifiuti. I partecipanti sono stati divisi in due gruppi, tra loro sono stati distanziati e hanno seguito nel dettaglio il regolamento da Covid.

Sponsor

Articoli correlati

#SuzukiCleanUp, raccogliere un rifiuto dal mare fa la differenza

Paolo Fruncillo

Coldiretti, dai rifiuti aiuto all’agricoltura

Maurizio Piccinino

Giornata mondiale della Terra, in troppi l’hanno dimenticata

Giampiero Catone

Lascia un commento