giovedì, 29 Febbraio, 2024
Cultura

Al Castello Aragonese di Reggio mostra con guida Lis

“Aspromonte: identità e colori”, è la nuova mostra fotografica che sarà esposta al Castello Aragonese di Reggio Calabria dal 17 al 31 agosto. Immaginata e pianificata dal Parco Nazionale dell’Aspromonte, l’esposizione che può contare del patrocinio del Comune di Reggio Calabria, è curata da Sergio Tralongo e Chiara Parisi con le foto di Carmelo Fiore e Giuseppe Martino e i testi di Andrea Ciulla.

A cura di digiArt è stata realizzata la videoguida nella lingua dei segni. Allestita nelle sale del Castello Aragonese di Reggio Calabria con circa 60 pannelli, la mostra fotografica verrà inaugurata sabato 17 agosto, alle 18, e resterà aperta fino al 31 agosto. L’iniziativa, si legge in una nota, vedrà coinvolte anche le guide ufficiali in qualità di “accompagnatori” verso un viaggio emozionale in Aspromonte.

Il Parco, nella composizione dell’esposizione, sottolinea la nota, ha voluto realizzare un evento più ampio e catalizzante, volgendo una particolare attenzione ai disabili e all’accessibilità attraverso la Web-App VideoguidaLis, una piattaforma nazionale sviluppata dalla Digi.Art per l’abbattimento delle barriere sensoriali dell’udito.

Piattaforma, prosegue la nota, che renderà disponibile, per i soggetti sordi, i contenuti descrittivi delle didascalie informative a corredo di tutte le fotografie, migliorando l’accessibilità del percorso espositivo, abbattendo le barriere sensoriali dell’udito e fornendo anche un concreto strumento di promozione e comunicazione verso il pubblico.

Un Parco senza “barriere” che con questa azione fortemente voluta dal vice presidente Domenico Creazzo e dal direttore Sergio Tralongo, all’interno delle numerose iniziative promosse dal Parco nell’ambito del “Por Calabria 2014/2020. La videoguidalis dell’Ente Parco nazionale dell’Aspromonte dal 17 agosto 2019 sarà disponibile gratuitamente come Web-app all’indirizzo www.videoguidalis.it e fruibile tramite i dispositivi mobile e personal computer.

Le videotraduzioni in Lis saranno accompagnate da immagini didascaliche dell’argomento e una galleria multimediale raccoglierà tutte le fotografie della mostra. (Italpress)

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

In Emilia-Romagna l’arte racconta l’intelligenza artificiale

Francesco Gentile

“For Freedom”, a Palermo la mostra di Steve McCurry per le donne afghane

Angelica Bianco

“Re-Coding”, a Roma la mostra personale di Quayola

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.