venerdì, 19 Luglio, 2024
Attualità

Esami di Maturità 2024: oltre 526.300 studenti alla prova

Prende il via il 19 giugno l’esame di maturità per 526.317 studenti, di cui 512.530 interni e 13.787 esterni, che saranno valutati da 14.072 commissioni esaminatrici, per un totale di 28.038 classi. I licei presentano il maggior numero di candidati, con 266.057 alunni, seguiti dagli istituti tecnici con 172.504 e dagli istituti professionali con 87.756 studenti.

La prima prova, uguale per tutti, inizierà alle ore 8.30 e il giorno successivo, giovedì, si proseguirà sempre alle 8.30 con prove diverse in base alle discipline caratterizzanti i singoli percorsi di studio. Il colloquio inizierà lunedì prossimo, con le commissioni che ascolteranno al massimo 5 candidati al giorno. Per alcuni studenti, l’inizio dell’orale slitterà a causa dei ballottaggi delle elezioni, con i comuni che torneranno alle urne domenica 23 e lunedì 24.

In Sardegna il tasso più alto di non ammessi

Il tasso di ammissione agli esami di maturità quest’anno è del 96,4%, con il Molise che registra il maggior numero di ammessi al 98,2%, seguito dalla Basilicata al 97,1%, dal Veneto al 96,9% e dal Lazio e dalla Campania al 96,8%. La Sardegna ha il tasso più alto di non ammessi al 7,4%, seguita dalla Valle d’Aosta, dalla Liguria, dalla Toscana e dalla Sicilia.

La IA sarà utile per l’orale

Gli studenti si stanno esercitando anche utilizzando l’Intelligenza Artificiale: un sondaggio rivela che 1 studente su 4 sta già usando strumenti come ChatGPT per ripassare l’intero programma. Solo il 15% degli alunni, però, sta interpellando l’IA in relazione alle tracce del tema scritto, mentre la maggior parte è certa che sia più utile per l’orale. La prova di mercoledì verificherà la padronanza della lingua italiana e le capacità espressive, logico-linguistiche e critiche degli studenti. La prova ha una durata massima di 6 ore.

Alcuni argomenti proposti

Il Ministero dell’Istruzione mette a disposizione per tutti gli indirizzi di studio 7 tracce che fanno riferimento a vari ambiti, come l’artistico, il letterario, lo storico, il filosofico, scientifico e tecnologico, l’economico e il sociale. Tra gli argomenti proposti ci sono l’anniversario dell’assassinio di Giacomo Matteotti, il 150° anniversario della nascita di Guglielmo Marconi e il 120° anniversario di Robert Oppenheimer.

Secondo gli studenti

Potrebbero essere di interesse per i commissari ministeriali, ritengono gli studenti, temi come il cambiamento climatico e le nuove frontiere dell’Intelligenza Artificiale; tra gli autori più popolari ci sono Luigi Pirandello, Gabriele D’Annunzio, Alessandro Manzoni e Giuseppe Ungaretti. Ma le ricorrenze storiche come la Prima Guerra Mondiale e lo sbarco in Normandia sono tra le preferite, insieme a questioni di attualità come il conflitto israelo-palestinese, la guerra in Ucraina, i 20 anni di Facebook e la violenza di genere.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

391 mila euro per gli studenti ucraini in Sicilia

Emanuela Antonacci

Confesercenti: nessuno è contro i Pos, resta il nodo commissioni. Serve un credito fiscale mirato

Lorenzo Romeo

A Pomezia la scuola di bene comune

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.