lunedì, 12 Aprile, 2021
Società

Lombardia, tutto ok il “Pronto farmaco” Cri

Si sta rivelando molto utile l’attivazione del servizio della Croce Rossa italiana “Pronto farmaco” presso l’Unità di crisi di “Croce Rossa italiana-Comitato Regionale Lombardia”. Dopo due settimane sono circa 5.200 le consegne effettuate dai volontari: un risultato raggiunto grazie alla collaborazione tra il Comitato regionale Cri e Federfarma Lombardia, che coinvolge le circa 3.000 farmacie operative nella Regione, e all’attività di 87 Comitati di Croce Rossa italiana presenti sul territorio, spesso in sinergia con le amministrazioni comunali.

Nella prima settimana (23-27 marzo), le province con più alto numero di interventi sono state Milano (22%), Brescia (18%), Monza Brianza (13%) e Bergamo (12%). Gli utenti sono per la maggior parte persone over 65 (63%), ma non mancano coloro che sono stati sottoposti a quarantena (23%), sono non autosufficienti (7%) o positivi al Covid-19 (6%). Per il 53% delle consegne effettuate, si tratta di farmaci salvavita. “Nella gestione di un così alto numero di richieste – afferma Antonio Arosio, presidente di Croce Rossa Italiana-Comitato regionale Lombardia – giocano un ruolo decisivo la sinergia con Federfarma, la conoscenza capillare del tessuto sociale da parte dei Comitati locali e l’impegno di migliaia di volontari che va ben oltre il senso del dovere”. “Grazie ai volontari che tutti i giorni entrano in farmacia per ritirare i farmaci da consegnare – afferma Annarosa Racca, presidente di Federfarma Lombardia –. Grazie a Croce Rossa per lo straordinario impegno che in sinergia con le farmacie ha permesso di aiutare tante persone che non riescono a raggiungere le nostre farmacie. È un modo per dimostrare come la farmacia sa stare vicino ai cittadini, ai malati anche quando devono restare a casa”.

Il servizio Cri “Pronto farmaco”, attivo dal lunedì al venerdì dalle 09 alle 19, è rivolto a persone over 65 oppure non autosufficienti, in quarantena o positivi al virus Covid-19. I medicinali vengono recapitati a domicilio senza alcun costo aggiuntivo, semplicemente chiamando il numero 02.388.3350 e indicando gli estremi della prescrizione medica o il codice della ricetta. Oltre ai farmaci, le persone a volte chiedono vicinanza e sostegno in un momento che per molti è drammatico.

Sponsor

Articoli correlati

In Lombardia avviate le cure attraverso trattamenti monoclonali su pazienti affetti da Covid

Redazione

Dalla Sicilia solidarietà a Bergamo e alla Lombardia

Ettore Di Bartolomeo

Croce Rossa, il 6 Febbraio a Roma per la spesa solidale nei supermercati

Redazione

Lascia un commento