domenica, 7 Marzo, 2021
Lavoro

Confcommercio: “Segnali di miglioramento”

“In un contesto di marcata debolezza congiunturale il mercato del lavoro ha mostrato, a maggio, segnali di miglioramento che consolidano la forte crescita osservata gia’ in marzo. Non sono chiare le dinamiche alla base di questo fenomeno, inatteso per entita’ e poco coerente con i profili congiunturali delle variabili di produzione, fiducia e consumi. E’ possibile che si sia protratto almeno fino a maggio il trend di debole crescita osservato nel primo trimestre delle ore complessivamente lavorate nel sistema produttivo (+1,5% su base annua) che in termini di ore per occupato e per unita’ standard di lavoro scende rispettivamente a 0,9% e 0,5%”. E’ il commento dell’Ufficio Studi di Confcommercio ai dati Istat. “A maggio – continua la nota – la crescita occupazionale ha permesso di raggiungere il livello piu’ alto di persone impiegate nel processo produttivo ed il calo delle persone in cerca di occupazione ha favorito il ritorno, dopo piu’ di sette anni, del tasso di disoccupazione su di un livello inferiore al 10%. Permangono, tuttavia, gli squilibri. E’ debole l’incremento sulle fasce di eta’ piu’ giovani mentre, rispetto a maggio 2018, la crescita di 92mila occupati e’ per il 46% (cioe’ 42mila unita’) dovuta agli over 65 anni”. (Italpress)

Sponsor

Articoli correlati

Confcommercio, pronti alla ripartenza. L’associazione indica le linee guida. Bar, ristoranti, estetisti, parrucchieri e balneatori, tutti incrociano le dita

Maurizio Piccinino

Legalità: confronto a Palermo su misure prevenzione

Redazione

Economia. Sangalli (Confcommercio): calo del 9%, sui consumi, “rimbalzo” debole. Situazione drammatica per i servizi ricreativi

Angelica Bianco

Lascia un commento