martedì, 27 Febbraio, 2024
Esteri

L’Air Force sospende due comandanti dall’unità in cui lavorava Jack Texeira

Sospesi due comandanti dell’Air Force in cui lavorava Jack Teixeira. Lo ha anunciato la portavoce dell’unità militare, Ann Stefanek. La sospensione, in attesa di ulteriori indagini, è legata alla divulgazione non autorizzata di informazioni classificate. Teixeira, un membro della Guardia nazionale aerea del Massachusetts, era stato arrestato il 13 aprile in relazione a un’indagine su  documenti riservati trapelati su Internet . Il ventunenne, aviatore di prima classe, era stato assegnato al 102nd Intelligence Wing presso la Otis Air National Guard Base, Massachusetts. È stato accusato di possesso di documenti riservati relativi alla sicurezza nazionale e possesso di materiale di difesa nazionale. Si presume che Teixeira abbia utilizzato il forum online Discord per condividere le informazioni trapelate con la sua piccola comunità di amici online e abbia scattato foto di documenti cartacei che potrebbe aver fatto uscire di nascosto da una struttura sicura. Molti degli oltre 50 documenti trapelati erano etichettati come “Top Secret”, il più alto livello di classificazione. Rivelano dettagli dello spionaggio statunitense sulla macchina da guerra russa in Ucraina e valutazioni segrete della potenza di combattimento dell’Ucraina, nonché informazioni sugli alleati degli USA, tra cui Corea del Sud e Israele. Nella dichiarazione dell’Air Force di mercoledì, il nome del comandante del 102nd Intelligence Support Squadron, uno dei sospesi, non è stato rivelato,  osì come per il secondo che era incaricato di supervisionare il supporto amministrativo per gli aviatori dell’unità. “I comandanti stanno prendendo le misure appropriate non appena le informazioni diventeranno disponibili – ha dichiarato l’Air Force – Tutte le sospensioni sono temporanee in attesa di ulteriori indagini”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Davos. Zelensky: “Putin ci ha rubato 13 anni di pace”

Antonio Gesualdi

Ucraina. Lo sterminio per fame di Stalin e la strategia di Putin del “freddo e buio”

Renato Caputo

G20. Yellen: “Gli aiuti all’Ucraina la miglior spinta per l’economia globale”

Cristina Gambini

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.