martedì, 3 Ottobre, 2023
Regioni

Disabili: in Umbria 175mila euro per abbattere le barriere architettoniche

La Giunta regionale umbra, su proposta dell’assessore Enrico Melasecche, ha dato il via libera all’attivazione di un nuovo bando, che prevede un contributo economico di 175mila euro, che vanno ad aggiungersi ai 150mila euro del bando 2022 appositamente destinati ad ampliare le iniziative e le misure mirate al sostegno delle persone con disabilità e supportare i Comuni affinché si dotino dei piani di eliminazione delle barriere architettoniche.

“Questo bando non solo rispetta un obbligo di legge ma valorizza l’uso di strumenti per il monitoraggio, la progettazione e la pianificazione degli interventi finalizzati al raggiungimento di una soglia ottimale di fruibilità degli edifici e degli spazi urbani, della loro vivibilità e accessibilità, per tutti i cittadini. Un obiettivo prioritario e imprescindibile”, ha detto l’assessore Enrico Melasecche. “All’Umbria, con recente decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri che ha ripartito fra le Regioni e le Province autonome 12 milioni di euro del Fondo per l’inclusione delle persone con disabilità, sono stati assegnati circa 175mila euro “di cui potranno avvalersi i Comuni umbri che non hanno beneficiato degli aiuti del precedente bando tenendo conto prioritariamente di quelli con una popolazione compresa tra 5.000 e 20mila abitanti”, spiega l’assessore.

“Lo scopo è quello di superare i ritardi e aumentare il numero delle amministrazioni che dispongono di un Piano in cui sono rilevate e classificate le barriere architettoniche presenti, che possono riguardare strade, piazze, parchi, giardini, elementi arredo urbano, trasporto urbano, e allo stesso tempo vengono individuate le proposte progettuali di massima per la loro eliminazione, con una stima dei costi. Uno strumento di monitoraggio, quindi, ma anche di pianificazione e coordinamento degli interventi per l’accessibilità”, ha aggiunto Melasecche.  Sono state complessivamente venti le domande di contributo pervenute a seguito del precedente bando regionale, di cui cinque da parte di Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti, quattro con popolazione superiore a 5000 abitanti e undici con popolazione inferiore a 5000 abitanti. In esito all’istruttoria, è stata approvata la graduatoria di assegnazione e i 150mila euro disponibili sono stati impegnati a favore di 17 Comuni umbri.

“Tutti gli altri Comuni potranno ora partecipare al bando di prossima pubblicazione che verrà attivato secondo le stesse modalità e gli stessi criteri del precedente, con procedura valutativa a sportello”, ha reso noto l’assessore Melasecche. Il contributo massimo concedibile a sostegno delle spese sostenute per la redazione, l’ampliamento e l’aggiornamento dei Peba sarà pari all’80% della spesa sostenuta per i Comuni fino a 5000 abitanti e del 60% per quelli con oltre 5mila abitanti. Il contributo massimo erogabile sarà in ogni caso di 10mila euro.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Il Senato vota la Legge di Bilancio che la Camera approverà a scatola chiusa

Francesco Gentile

Corte Conti: troppe poche assunzioni tra i disabili

Emanuela Antonacci

Covid, altre 4 regioni passano in area bianca

Paolo Fruncillo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.