martedì, 23 Luglio, 2024
Ambiente

P.A.: intesa BEI-CDP per la tutela dell’ambiente

È stato raggiunto un accordo tra la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e Cassa Depositi e Prestiti (CDP), per stimolare gli investimenti di Enti locali e pubblici su tutto il territorio nazionale al fine di accelerare la transizione ecologica, grazie a progetti che mirano a promuovere la mobilità sostenibile e la tutela dell’ambiente contro futuri shock climatici.

L’intesa porterà alla mobilitazione di 200 milioni di euro nel 2023, a vantaggio delle amministrazioni pubbliche, in particolare di quelle locali, che potranno usufruire di tassi più accessibili. Beneficiando delle vantaggiose condizioni di raccolta di BEI sui mercati internazionali in termini di tassi di interesse, CDP svilupperà un prodotto finanziario interamente dedicato agli investimenti green.   Questo consentirà di trasferire il vantaggio BEI ai beneficiari finali, garantendo un sensibile risparmio economico per gli Enti che intendono investire in infrastrutture sostenibili.

L’operazione consentirà così di raggiungere un numero significativo di pubbliche amministrazioni in tutta Italia, incluse quelle che tradizionalmente non si avvalgono dell’accesso diretto ai finanziamenti della Banca della Ue, con un duplice beneficio: stimolare l’economia locale e il raggiungimento degli obiettivi del Pnrr legati al Green Deal europeo.

La linea di credito è rivolta, tra gli altri, a progetti green nell’ambito dell’edilizia scolastica e pubblica, della mobilità ciclistica, delle energie rinnovabili, del rimboschimento, smaltimento rifiuti e automezzi pubblici. Inoltre, grazie ad un ulteriore accordo fra le due Istituzioni, CDP si avvarrà dei servizi di advisory della BEI per aumentare la propria quota di finanziamenti a favore della sostenibilità ambientale, così come previsto anche dallo stesso Piano Strategico 2022-24.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Rifiuti dispersi in mare e riciclo, progetto ecologico di recupero di Eni, Fincantieri e Cdp

Angelica Bianco

Alemanno INT: in attesa delle doverose riforme e della necessaria semplificazione, prorogare versamenti da dichiarazione redditi e liberare liquidità con sburocratizzazione compensazioni

Redazione

Mef: approvati i primi 5 Piani della PA per il PNRR

Lorenzo Romeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.