venerdì, 1 Luglio, 2022
Sanità

Irccs e Fadoi insieme per la ricerca in campo ortopedico

Presentato oggi al 27° Congresso Nazionale Fadoi l’accordo di collaborazione tra l’Irccs, Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, e la Fondazione Fadoi, allo scopo di sviluppare e sostenere la ricerca medico-scientifica. Lo annunciano il Presidente di Fadoi Dario Manfellotto e l’Ad dell’Irccs Galeazzi, Roberto Crugnola. L’Irccs Galeazzi (Gruppo San Donato) fonda la propria attività di ricerca scientifica, di base e traslazionale, nell’ambito delle patologie che coinvolgono l’apparato locomotore, realizzando progetti di studio nel campo dell’ortopedia, della neurologia, della riabilitazione e della diagnostica, che si traducono nell’offerta delle cure più avanzate per i pazienti.

L’Irccs Galeazzi si trasferirà a settembre presso la nuova sede in Mind (Milano Innovation District). Il nuovo ospedale, che prenderà il nome di Irccs Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio, conserverà il riconoscimento ministeriale per la ricerca scientifica nell’ambito delle malattie dell’apparato muscoloscheletrico, ma allargherà le proprie attività e sperimentazioni cliniche nel campo delle malattie dell’apparato cardiovascolare, grazie all’unione con l’Istituto Clinico Sant’Ambrogio, ma anche della neurochirurgia, della chirurgia bariatrica, dell’urologia e della dermatologia.

La Fadoi si prefigge di contribuire allo sviluppo della ricerca clinica, di attività di formazione e aggiornamento, e di iniziative di educazione sanitaria per la popolazione. La Fondazione dispone di un Centro Studi che ha maturato una significativa esperienza nella definizione, supervisione scientifica e gestione operativa di studi clinici a livello nazionale e internazionale. Anche gli uffici di Centro Studi Fadoi, a partire dal 2023, si trasferiranno nell’area Mind, nel nuovo e vivace contesto della città della scienza che sta sorgendo. I due gruppi di ricerca lavorando in sinergia e condividendo competenze e tecnologie, aspirano ad essere competitivi a livello nazionale e internazionale nell’ambito della valorizzazione della sperimentazione clinica sia profit sia non profit, elaborando e promuovendo una strategia di studi di elevata qualità metodologica su farmaci, dispositivi medici e modalità diagnostiche, così come sull’osservazione del patient journey, sulla medicina digitale, sul ruolo dell’intelligenza artificiale nella decisione clinica, e, infine, sviluppando iniziative di sensibilizzazione sul valore della collaborazione pubblico-privato per sostenere le sperimentazioni.

“La collaborazione tra un Irccs e un’associazione scientifica può diventare un modello di fattiva cooperazione che punta a rilanciare la sperimentazione clinica nel nostro Paese” afferma Giuseppe Banfi. Per il Presidente Fadoi Dario Manfellotto: “Mettere insieme le esperienze di ricerca di un prestigioso Istituto che ha questa vocazione e quelle di una Società Scientifica attiva e capillarmente rappresentata a livello nazionale, può favorire una virtuosa operazione culturale, e l’opportunità di ampliare la dimensione e quindi il peso scientifico dei progetti”.

Sponsor

Articoli correlati

Leucemia mieloide acuta, speranze da una nuova terapia cellulare

Emanuela Antonacci

Studiare l’evoluzione dei virus, appello del Fadoi alle società medico scientifiche

Angelica Bianco

La collaborazione pubblico-privato accelera la ricerca bio-medica

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento