mercoledì, 25 Maggio, 2022
Regioni

Fedriga-Riccardi: “Confronto utile per tenuta sistema sanitario Friuli”

TRIESTE (ITALPRESS) – "Il confronto con le diverse categorie è utile per fare le scelte migliori per lo sviluppo e la tenuta del sistema sanitario. A livello nazionale attraverso la Conferenza delle Regioni proseguirà l'interlocuzione con il Governo per dare risposta alle richieste di una categoria importante come quella degli infermieri. Per quanto riguarda la nostra Regione stiamo mettendo il massimo impegno per trovare le soluzioni possibili per far fronte alle criticità che si manifestano all'interno delle Aziende sanitarie anche se, in virtù della normativa nazionale vigente, i margini di manovra sono estremamente limitati". Così il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga e il vicegovernatore con delega alla Salute Riccardo Riccardi, che hanno incontrato in modalità telematica i responsabili regionali del sindacato delle professioni infermieristiche Nursind oggi in sciopero. "Come Amministrazione regionale già prima dello scoppio della pandemia abbiamo aumentato in modo considerevole le risorse destinate alla sanità – ha ricordato Fedriga -. In quest'ottica continueremo, grazie ai contributi che siamo certi arriveranno dallo Stato, a coprire anche nel 2022 i costi legati alla campagna vaccinale. Consideriamo infatti il sistema che si poggia su hub, tracciamento e tamponi prioritario per garantire la salute dei nostri cittadini". "Il Covid-19 ha messo in evidenza che qualsiasi riforma riguardante il sistema sanitario debba necessariamente prevedere un forte investimento sul capitale umano – ha sottolineato Riccardi -. Lo Stato deve mettere mano a una riforma complessiva in grado di coinvolgere la sanità pubblica, quella privata ma anche le strutture residenziali per non autosufficienti. Vanno superate alcune regole medievali come quelle che fissano a livello nazionale i tetti sulla spesa del personale, auspicando – ha sostenuto il vicegovernatore – nuove condizioni retributive per evitare fenomeni di dimissioni del personale ai quali stiamo assistendo". Nel corso dell'incontro è stato affrontato infatti anche il tema del personale infermieristico che sta abbandonando il settore pubblico in favore del privato o della libera professione. "La politica riguardante i professionisti inoltre deve aprire una nuova stagione nei percorsi formativi in una revisione e attivazione di nuovi spazi che coinvolgano anche le università", ha concluso Riccardi. (ITALPRESS). ads/mgg/com 28-Gen-22 19:33

Sponsor

Articoli correlati

Fedriga”Alleanza con food & beverage per prodotti Friuli Venezia Giulia”

Redazione

Bonus Lazio Km0, 10 milioni per rimborso fino al 50% per ristoratori

Redazione

Covid, De Luca: “In Campania 869 positivi, rischio ospedali ingolfati”

Redazione

Lascia un commento