lunedì, 18 Ottobre, 2021
Energia

Eni avvia la produzione del campo Cuica in Angola

Eni ha avviato la produzione del campo Cuica, situato nel Blocco 15/06, nel deep offshore angolano, attraverso l’unità galleggiante (Floating Production Storage and Offloading, FPSO) Armada Olombendo il 30 luglio 2021, dopo poco più di 4 mesi dalla scoperta. Il campo Cuica è stato scoperto dal pozzo esplorativo Cuica 1 nel marzo 2021. Si trova a una profondità di 500 metri, a circa 3 km dalla FPSO Olombendo.

La produzione iniziale aumenterà e sosterrà il plateau di produzione della FPSO di Olombendo; lo sviluppo comprende un pozzo esplorativo e un pozzo di reiniezione dell’acqua, collegato al sistema di produzione esistente Cabaça North, e sfrutta appieno il potenziale delle infrastrutture disponibili nell’area. “L’avvio della produzione del campo Cuica, a soli 4 mesi dalla scoperta, è un ulteriore esempio dello straordinario successo esplorativo di Eni in Angola e nel mondo che, guidato dal principio dell’Infrastructure Led Exploration (ILX), e combinato con l’applicazione di una filosofia di sviluppo modulare e semplificata, sta permettendo a Eni di trasformare i successi esplorativi in produzione nel modo più efficiente ed efficace”, si legge in una nota.

La FPSO Armada Olombendo ha una capacità produttiva di 100.000 barili di olio al giorno ed è progettata per operare con zero discharge per l’intera vita produttiva. Oltre a Cuica, il cui tasso di produzione è in linea con le aspettative, la Olombendo sta ricevendo e trattando la produzione dei campi Cabaça, Cabaça South East e UM8 per un totale di 12 pozzi e 5 collettori a una profondità che va dai 400 ai 500 metri. La FPSO Olombendo riceverà anche la produzione del campo Cabaça North nel 4Q 2021.

Il blocco 15/06 è operato da Eni Angola con una quota del 36,84%. Sonangol Pesquisa e Produção (36,84%) e SSI Fifteen Limited (26,32%) compongono il resto della Joint Venture. Oltre al blocco 15/06, Eni è operatore dei blocchi esplorativi Cabinda Nord, Cabinda Centro, 1/14 e 28, così come del New Gas Consortium (NGC). Inoltre, Eni ha partecipazioni nei blocchi non operati 0 (Cabinda), 3/05, 3/05A, 14, 14 K/A-IMI, 15 e in Angola LNG.

Sponsor

Articoli correlati

Scarti agricoli per carburanti ecologici

Redazione

Gruppo Hera, nel 2020 ricavi in crescita

Redazione

Al via il Concorso “Welfare, che impresa!”

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento