domenica, 14 Agosto, 2022
Attualità

Notte della Taranta, Emiliano: “Affrontare la pandemia sempre con nuove strategie”

“La Notte della Taranta è un esorcismo, un auspicio, un sogno. Il punto di questa pandemia è che non esiste una ricetta standard da applicare in modo svizzero.

È più una questione da Quinto Fabio Massimo il temporeggiatore: conviene attaccarla cercando di vivere e produrre economia, vita, la felicità, istruzione quando te lo consente. Ti devi chiudere in difesa quando il virus attacca duramente e ci costringe negli ospedali”.

Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a Bari commenta il ritorno del pubblico nella 24esima edizione della Notte della Taranta che vedrà il concertone finale a Melpignano il 28 agosto. Nella conferenza stampa di presentazione il governatore pugliese sottolinea che “se riuscissimo a evitare le ospedalizzazioni, attraverso la campagna di vaccinazione di massa anche delle persone più giovani, potremmo pensare di poter attaccare il virus più frequentemente ricominciando a vivere, certo non come prima, ma con alcune regole. Io penso che più ci vacciniamo più in fretta usciamo dalla crisi pandemica”.

Ritornando al Festival della Taranta, quest’anno itinerante a partire dal 4 agosto, “La Taranta – aggiunge – è un evento che siamo riusciti a fare e che faremo con tutte le precauzioni previste dal governo italiano e quelle in più che noi riterremo necessarie perché non vogliamo smettere di vivere. Dobbiamo provare, sbaglieremo ovviamente nel provare, a vivere normalmente con grande prudenza e aggiornando sempre la nostra strategia rispetto all’avversario che si chiama Covid-19”.

Sponsor

Articoli correlati

Emergenza Covid. Nuove priorità di cura. Anestesisti e medici legali: cure intensive, valutazione comparativa delle condizioni globali dei pazienti

Maurizio Piccinino

Covid, guardiamo per un giorno le notizie positive perché ci sono

Marta Moriconi

Natale, braccio di ferro sul nuovo Dpcm. Misure allo studio e scontro nel governo

Americo Mascarucci

Lascia un commento