mercoledì, 18 Maggio, 2022
Società

La lingua italiana prima di Dante

Un progetto di ricerca sostenuto dalla Regione Puglia.

Dimostrare che il Sud della Puglia, ai tempi di Federico II (1230), partecipò con il suo volgare alla nascita della lingua e letteratura italiana, prima di Dante Alighieri. Questo l’obiettivo a cui mira il progetto, che sarà presentato in diretta streaming dal Palazzo De Castro di Squinzano (Le-Italy) martedì 1 giugno 2021, ore 17,00 – 19,00.

Tantissimi e di grande lustro gli ospiti che la prof.ssa Lara Carrozzo, conduttrice della trasmissione, accoglierà nel magnifico salone settecentesco, appartenuto ad una nobile famiglia spagnola. In presenza: Egidio Zacheo, docente universitario, l’attrice-produttrice Anna Murolo, il regista Pascal Pezzuto. In videoconferenza: l’On. Fabio Rampelli, Vicepresidente della Camera dei Deputati, l’On. Massimo Bray, Assessore alla Cultura della Regione Puglia, il giornalista Rai Mauro Gilberti, Il Presidente dell’Accademia della Lingua Siciliana Fonso Genchi, Annarita Miglietta, docente di linguistica presso l’Università del Salento, Giordano Sangiorgi, coordinatore nazionale di StaGe! e Indies, Carlo Pacella, docente universitario e Presidente del Consiglio Nazionale di Cisal Sacs (Sindacato Arte, Cultura e Spettacolo).

La regia tv è di Sergio De Lorenzis, la realizzazione del progetto di Khàrisma Cineproduzioni soc. coop. in convenzione con l’Archivio Centrale dello Stato e con il sostegno economico della Regione Puglia, Assessorato all’ Industria Turistica e Culturale.

Sponsor

Articoli correlati

Intervista a Fabio Rampelli

Angelica Bianco

“Un giorno con Dante”, 25/3 radio, tv e web celebrano il sommo poeta

Gianmarco Catone

L’arte del recupero in omaggio a Dante arriva a Firenze

Angelica Bianco

Lascia un commento