domenica, 25 Luglio, 2021
Cultura

L’artista veneta Alda Boscaro riprende la sua attività espositiva

Riprende la sua attività espositiva dopo una lunga sosta causata dal particolare periodo che stiamo vivendo.

La pittrice è stata invitata a partecipare con le sue opere alla Mostra Internazionale di Architettura che si svolgerà a Venezia dal 22 maggio al 21 novembre.

Nell’ambito della XVII Biennale è prevista una sezione, quale evento collaterale, dedicata alla pittura. La mostra, che sarà allestita presso le sale del museo dell’Isola di San Servolo, con l’opera collettiva: “Senza Terra / Pomerio” (del vivere comune e sacro) sarà inaugurata sabato 22 maggio alle ore 11 alla presenza degli esponenti del comitato organizzativo e di autorità del mondo della cultura.

Il Pomerio, o pomerium latino, descrive l’area che si trova all’incrocio fra due rette: il cardo e il decumano. In quell’area ben delimitata, venivano sepolti i simboli dei fondatori della città. Quel punto diveniva sacro e simbolicamente univa la terra al cielo e indicava il punto fondante della città ….

Si parte da qui per ricreare quell’ambiente inviolabile del pomerium latino che nelle intenzioni della Rassegna viene dedicato agli esiliati, ai rifugiati, ai senza terra di ogni nazione al fine di offrire loro un luogo ideale dove trovare asilo sotto il concetto della sacralità del vivere comune.

L’artista Alda Boscaro, formatasi all’accademia di belle arti di Venezia, sotto la guida del Maestro Saetti e con un attivo di ottanta personali e numerose partecipazioni ad importanti rassegne in Italia e all’estero, ha ricevuto recentemente significativi riconoscimenti e premi alla carriera per il suo contributo all’arte e alla cultura.

Sponsor

Articoli correlati

Mostre: “Dante attraverso l’immaginario artistico di Go Nagai”

Redazione

A Milano la fotografica “Adolescenza Impavida”

Redazione

I Love Lego, la mostra per bambini e appassionati di tutte le età

Francesco Gentile

Lascia un commento