mercoledì, 5 Ottobre, 2022
Società

Covid: il 54% della popolazione contraria al coprifuoco

Da questa settimana la maggior parte delle regioni del nostro Paese si ritrova in zona gialla e si appresta ad affrontare un calendario di riaperture elaborato dal Governo e dal CTS per ripartire in sicurezza. Secondo un sondaggio di Euromedia Research, il 37,4% dei cittadini condivide questa road map che consentirà un ritorno a una sorta di normalità e – si spera – l’avvio della ripresa dell’economia nazionale.

Di parere contrario, però, i residenti nelle aree del Sud e delle Isole, dove a seguito di un aumento dei contagi, dei numerosi morti e dei pochi vaccinati, si ritiene questa decisione ancora troppo affrettata. In questi giorni, collegato al piano riaperture, il Governo ha affrontato anche la discussione sulla gestione del coprifuoco. In generale, il 41% degli intervistati si dichiara contrario all’abolizione di questo provvedimento, mentre il 29% vorrebbe eliminarlo – soprattutto nel Nord Est – e il 25% almeno modificarlo.

Complessivamente, quindi, la parte di popolazione contraria al coprifuoco così come attualmente in vigore raggiunge una percentuale pari al 54% e tocca quota 60,1% tra i residenti del Nord Est. Dati Euromedia Research – Realizzato il 21/04/2021 con metodologia mista CATI/CAWI su un campione di 1.000 casi rappresentativi della popolazione italiana maggiorenne.

Sponsor

Articoli correlati

Effetto Covid. Associazioni di neurologia e lotta all’ictus: tagli di posti letto e blocco delle visite, effetti catastrofici sui pazienti

Maurizio Piccinino

Sileri: “Un mese di lockdown in tutta Italia? Inutile”

Redazione

Iss, variante Delta in crescita al 22,7% e identificata in 16 regioni

Paolo Fruncillo

Lascia un commento