lunedì, 17 Maggio, 2021
Lavoro

La pandemia non ferma i liberi professionisti laziali

In un mercato in picchiata, che colpisce soprattutto il lavoro indipendente, i professionisti reggono l’urto del Covid 19. Anzi, nel primo trimestre del 2020 crescono addirittura del 11%, per poi assesstarsi nel secondo trimestre a quota 193 mila. E se nel Lazio, la Regione del Centro meno colpita dall’emergenza sanitaria, l’economia lancia timidi segnali di ripresa, anche se non ha recuperato i valori del 2009, è il mercato del lavoro a subire i contraccolpi più duri della pandemia. Nell’ultimo anno...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Allarme malattie mentali, Bruzzone: “Ecco l’identikit del soggetto a rischio”

Redazione

Coronavirus: Istat, 4 famiglie su 10 al Sud non hanno pc o tablet

Redazione

Antonio Cisternino: Possibile ruolo terapeutico dei Linfociti-T

Angelica Bianco