sabato, 24 Luglio, 2021
Società

Concorso internazionale Unesco the water we want

Il Delta del Po, già parte del progetto Water Museums of Venice supportato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, è entrato da quest’anno ufficialmente a far parte della Global Network of Water Museums (WAMU-NET), la Rete Mondiale dei Musei dell’Acqua, “iniziativa faro” del Programma Idrologico Intergovernativo UNESCO finalizzata alla sensibilizzazione nei confronti del nostro prezioso patrimonio idrico. La rete globale cerca di trovare soluzioni alle sfide idriche odierne collegando le pratiche di gestione dell’acqua passate e presenti...
Per accedere all'articolo completo devi essere abbonato ad uno dei nostri piani: Abbonamento Annuale o Abbonamento Semestrale. Se sei già abbonato effettua il log in
Sponsor

Articoli correlati

Rovigo: pulizia Sacca di Scardovari, uno dei luoghi più particolari del Delta del Po

Barbara Braghin

Eccellenze italiane, tutto pronto per il “Sirena d’oro”

Ettore Di Bartolomeo

L’arte delle perle di vetro iscritta nella lista rappresentativa del patrimonio immateriale dell’umanità

Barbara Braghin