sabato, 24 Agosto 2019
Articoli del Giorno Esteri

Terremoto nell’intelligence americana

Venerdì scorso è giunta la notizia che l’Intelligence Community americana ha perso un altro valido elemento, Susan Gordon, Vicedirettore della National Intelligence, ha rassegnato le sue dimissioni giovedì pomeriggio.

Indipendentemente da ogni personale visione politica a giudizio dei maggiori esperti d’intelligence americani si tratta di una grave perdita.

Ma che succede veramente dell’intelligence community americana? In verità è dal 2018 che assistiamo a sostituzioni e dimissioni, trasferimenti e nuove nomine. È ormai chiaro che il Presidente Trump sta riorganizzando la sua squadra, probabilmente più allineata alla sua visione politica. Nella sua lettera di dimissioni Susan Gordon ha dichiarato: – “Scrivo questa lettera in segno di rispetto e patriottismo non perché sia dovuta. Tuttavia Signor Presidente penso che Lei dovrebbe avere la sua squadra al comando”.

Due settimane fa il Presidente Donald Trump aveva proposto come direttore della National intelligence John Ratkliffe, nomina che non ha passato il vaglio delle camere a causa del curriculum del Membro del Congresso.

Così il Presidente degli Stati Uniti ha immediatamente sostituito il Congressman con il Contrammiraglio Joseph Meguire in pensione dalla Marina, ma attuale Direttore del National Counterterrorism Center (NCTC). Meguire andrá pro-tempore a sostituire Dan Coats.

Così il 15 Agosto il Direttore e il Vice Direttore rispettivamente Dan Coats e Susan Gordon della National intelligence lasceranno le loro posizioni.

Auguriamo al Contrammiraglio J. Meguire un buon lavoro.

Related posts

La morte di Hamza

Giampiero Catone

Aspetti fuorvianti sul tema dell’immigrazione

Giampiero Catone

Trump contro CIA ed FBI

L. D.

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni