martedì, 7 Dicembre, 2021
Economia

Simest rafforza il supporto all’export italiano

Da oggi sono operativi il “Contributo su Leasing all’Esportazione” e il “Contributo su Lettere di Credito Export”, due nuovi strumenti agevolati su risorse gestite per conto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

In particolare: il “Contributo su Leasing all’Esportazione” è un’agevolazione a fondo perduto in conto interessi dedicata a imprese italiane che concedono in leasing a medio lungo termine beni strumentali e relativi servizi. Possono beneficiarne anche le società di leasing italiane che acquistano beni e servizi da produttori italiani per concederli in leasing a controparti estere; il “Contributo su Lettere di Credito Export” si rivolge alle imprese italiane che richiedono il pagamento delle proprie commesse estere tramite una lettera di credito emessa da una banca estera e finanziata a medio lungo termine da una banca italiana confermante. L’agevolazione ha l’effetto di rendere più competitivo il tasso d’interesse dell’operazione.

I due nuovi strumenti si affiancano ai già operativi Contributo Export su Credito Fornitore e Contributo Export su Credito Acquirente, che SIMEST eroga a sostegno delle aziende italiane esportatrici di beni di investimento e servizi: in un contesto internazionale reso complesso dalla pandemia, l’accesso a un ventaglio più ampio di agevolazioni potrà contribuire a consolidare e migliorare il posizionamento delle imprese nazionali – in particolare PMI e MidCap – nei confronti dei competitor internazionali.

Sponsor

Articoli correlati

Olio di oliva, rapida ascesa import in mercati emergenti

Redazione

Granelli: BankItalia sbaglia. PMI motore del Paese

Francesco Gentile

Il Made in Italy. Primi in Europa per export di bici. Vendite per 609 milioni. Merletti (Confartigianato): vince creatività e tecnica

Maurizio Piccinino

Lascia un commento