domenica, 28 Febbraio, 2021
Società

Conte “riapre” a Natale e Capodanno. Vince l’asse Renzi-Di Maio?

Sponsor

Spostamenti fra Comuni a Natale e Capodanno? Sì, no, ni.

Il premier Giuseppe Conte starebbe valutando la possibilità di mitigare l’ultimo Dpcm del 3 dicembre, nella parte che riguarda i giorni festivi, 25 e 26 dicembre e primo gennaio 2021, in cui è vietato lo spostamento fra Comuni. Misura che è stata criticata da più parti, soprattutto perché penalizzante per i piccoli centri, quelli situati a pochissima distanza l’uno dall’altro, con il rischio di penalizzare le famiglie, genitori e figli, che magari vivono in due Comuni limitrofi e che non possono ricongiurgersi il giorno di Natale.

Con il paradosso che mentre gli spostamenti sono consentiti all’interno delle grandi città, sono vietati a tre chilometri di distanza se si tratta di due Comuni diversi.

Poi si fa fatica a comprendere che senso abbia chiudere i Comuni nei soli giorni festivi e lasciare invece libertà di circolazione dal 21 dicembre al 6 gennaio .E così, anche dentro la maggioranza, si sono alzate voci con la richiesta a Conte di rivedere il provvedimento e consentire gli spostamenti. Ma le sollecitazioni maggiori sono arrivate dai presidenti di regione, dai sindaci dei piccoli Comuni, e dall’Unione delle province italiane.

Tuttavia nel governo c’è la netta opposizione del ministro della Salute Roberto Speranza, fautore della cosiddetta “linea dura” contrario ad apportare modifiche al Dpcm in vigore. Ma la sua posizione sarebbe minoritaria e anche dagli altri ministri sarebbe arrivato semaforo verde a Conte per lasciare libertà di movimento a Natale e Capodanno.

Fra i fautori di una revisione del Decreto c’è anche il ministro degli Esteri Luigi di Maio: ” È assurdo che non ci si possa spostare tra piccoli comuni quando ci sono città con milioni di abitanti” ha dichiarato in una diretta Facebook l’ex capo 5 Stelle

Scrive il Corriere della Sera: “Era stato il capogruppo dem al Senato Marcucci nei giorni scorsi a chiedere di cambiare la norma e anche Italia viva insiste. «Siamo ben lieti che il presidente Conte si sia accorto che è necessario rivedere la norma che vieta gli spostamenti anche tra piccoli comuni a Natale», dice la presidente dei deputati di Italia Viva Boschi. Il centrodestra ha presentato una proposta di modifica e Matteo Salvini è netto: «Al di là di simpatie o antipatie politiche, credo sia una questione di buonsenso, le famiglie italiane aspettano buone notizie». Il presidente del Consiglio – scrive ancora il Corriere – discuterà con i capigruppo e i capi delegazione per superare le riserve dell’ala “rigorista” guidata dai ministri Dario Franceschini e Roberto Speranza ma la scelta dell’esecutivo sembra ormai fatta”.

Ma come hanno reagito gli utenti social? Andiamolo a scoprire.

 

 

 

 

 

 

(Lo_Speciale)

Sponsor

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni