venerdì, 23 Ottobre, 2020
Ambiente

Venezia: interventi di risanamento ambientale per quasi 28.700.000 euro

Sponsor

La giunta regionale ha approvato la delibera che, prendendo atto della riallocazione di fondi della Legge Speciale per Venezia derivanti dalla revoca di precedenti assegnazioni relative ad interventi non realizzati approvata dal Consiglio Regionale il 20 luglio scorso, permetterà di dare attuazione immediata ad interventi di disinquinamento della Laguna di Venezia per un importo complessivo di 28.688.972,39 di euro.

“È un provvedimento molto importante, – sottolinea l’assessore regionale allo sviluppo economico che ha delega sulla legge speciale per Venezia, Roberto Marcato – la delibera, tra l’altro, contiene l’approvazione dello schema di convenzione tra la Regione del Veneto e Veneto Acque S.p.A. per la realizzazione degli interventi presso il sito contaminato dell’ex C&C di Pernumia (Pd)”.

“Come promesso e annunciato – precisa l’assessore rendiamo effettivo il finanziamento da 7 milioni di euro che, aggiunto ai 5 milioni già stanziati, permettono di risolvere l’annosa questione della bonifica del sito criticità caratterizzate dalla rilevanza in termini di rischio igienico-sanitario e ambientale. La delibera di fatto dà il via libera all’attesa operazione”. La delibera di giunta rappresenta un tassello fondamentale in termini di operatività e attuazione del piano di interventi di risanamento ambientale previsti nel contesto della Legge Speciale per Venezia, perché stabilisce l’assegnazione di altri importanti finanziamenti, tra i quali si segnalano i più significativi come la realizzazione della vasca di accumulo delle acque meteoriche di Carpenedo – Bissuola” (co-finanziamento di € 10.000.000); lavori di adeguamento della sezione di disidratazione e di realizzazione delle nuove sezioni di filtrazione finale e disinfezione presso l’impianto di depurazione di Castelfranco Veneto – Salvatronda (Tv) (€ 750.000). Completamento dei manufatti relativi alla ricalibratura dello Scolo Altipiano (€ 1.420.000); completamento degli interventi di messa in sicurezza e bonifica del sito contaminato denominato “Ex Nuova Esa” nei comuni di Mogliano Veneto (Tv) e Marcon (Ve) (2.500.000). Infine, si segnala lo stanziamento di € 4.858.972,39, da destinare all’attuazione di interventi emergenziali per la messa in sicurezza e la bonifica ambientale in siti inquinati ricompresi nel territorio del Bacino Scolante nella Laguna di Venezia, che va ad aggiungersi alla dotazione finanziaria, pari a € 5.829.232,39, già stanziata per le medesime finalità con il precedente provvedimento della Giunta Regionale n. 1033 del 28/07/2020, per un importo complessivo di € 10.688.204,78. La priorità degli interventi e le misure più urgenti da attuare saranno determinate in considerazione dei rischi di carattere igienico sanitario ambientale, strutturale, di prevenzione degli incendi, sulla base delle valutazioni degli organi competenti.

Articoli correlati

Venezia, ambientalisti occupano red carpet: “Salviamo il pianeta”

Redazione

Navi da crociera, Toninelli “Presto riduzione graduale”

Redazione

Passo avanti per il completamento dell’idrovia Padova-Venezia

Barbara Braghin

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni