mercoledì, 29 Maggio, 2024
Esteri

Kim Jong Un supervisiona test lanciarazzi della Corea del Nord contro Seul

Il leader supremo della Corea del Nord, Kim Jong Un, ha recentemente sorvegliato un’esercitazione di tiro con lanciarazzi multipli di grande calibro, mirati alla capitale della Corea del Sud. Secondo quanto riportato dai media di stato nordcoreani, questa dimostrazione di forza è stata accompagnata dalla dichiarazione dell’intenzione del regime di intensificare le proprie capacità difensive in risposta ai crescenti confronti con i suoi avversari. Questo annuncio segue la rivelazione da parte di Corea del Sud e Giappone di recenti lanci di missili balistici a corto raggio da parte della Corea del Nord, che hanno ulteriormente esacerbato le tensioni nella regione. Gli analisti ritengono che i sistemi di artiglieria di grosso calibro nordcoreani possano essere classificati come missili balistici, data la loro capacità di auto-propulsione e guida in fase di lancio. Alcuni di questi sistemi, come il recentemente testato lanciarazzi multipli da 600 mm, sono descritti come trasportatori di ordigni nucleari tattici.

Le immagini diffuse dall’agenzia di stampa ufficiale nordcoreana mostrano vari razzi lanciati contemporaneamente, colpendo un obiettivo su un’isola. Secondo i capi di stato maggiore congiunti della Corea del Sud, potrebbero esserci stati ulteriori lanci non resi pubblici. Il sistema d’arma testato è classificato come missile balistico per le sue caratteristiche e capacità. Un altro test ha simulato l’esplosione di proiettili di artiglieria ad una quota predeterminata, senza specificare se fosse un test per armi nucleari.

Elementi cruciali

Kim Jong Un ha descritto i lanciarazzi da 600 mm come elementi cruciali dell’arsenale nordcoreano, capaci di annientare Seul in caso di conflitto. È importante notare che questi lanci sono avvenuti poco dopo le esercitazioni militari combinate tra Stati Uniti e Corea del Sud, interpretate dal Nord come prove di invasione. L’incremento delle tensioni segue l’accelerazione dei test di missili e altre armi da parte della Corea del Nord, che sembra approfittare dell’instabilità geopolitica globale, in particolare dell’invasione russa dell’Ucraina. Gli Stati Uniti e la Corea del Sud hanno risposto migliorando le loro esercitazioni congiunte e trilaterali, includendo il Giappone e aggiornando le loro strategie di deterrenza. C’è preoccupazione che la Corea del Nord possa intensificare le provocazioni in un anno di elezioni sia negli Stati Uniti che in Corea del Sud. In un discorso al parlamento nordcoreano, Kim Jong Un ha annunciato l’abbandono dell’obiettivo di riconciliazione con il Sud, orientando la costituzione del Nord verso un atteggiamento più ostile, fino all’annessione del Sud in caso di guerra.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

La Corea del Nord lancia in mare un missile balistico sospetto a lungo raggio

Paolo Fruncillo

Esplode poco dopo il lancio razzo nordcoreano che trasportava un satellite spia

Francesco Gentile

Il veto della Russia termina l’operato del comitato delle Nazioni Unite incaricato del monitoraggio delle sanzioni nucleari imposte alla Corea del Nord

Ettore Di Bartolomeo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.