venerdì, 10 Aprile, 2020
Ambiente

Al via la campagna social #ricicloincasa

È partita nei giorni scorsi la campagna social del ministero dell’Ambiente #ricicloincasa rivolta a tutti i cittadini italiani. Il ministro Sergio Costa ha sottolineato che “in questo periodo in cui #iorestoacasa è un imperativo, bisognerebbe approfittare del tempo a disposizione per adottare comportamenti green nel proprio appartamento”.

Chi vuole, quindi, può partecipare alla campagna pubblicando sul proprio profilo Facebook o Twitter una foto che lo ritragga mentre fa una corretta raccolta differenziata o dopo aver creato un oggetto riutilizzando gli scarti o durante la concimazione delle piante con il fondo del caffè e così via.

Spazio alla creatività, insomma, all’“artista” che c’è in ognuno di noi, all’arte di saper riutilizzare quello che apparentemente potrebbe essere subito buttato via, un po’ come facevano le nostre nonne. L’importane è mettere l’hashtag #ricicloincasa, così che il ministero possa condividerlo.

“Restiamo uniti e vicini, seppur a distanza, in questo periodo difficile per il nostro Paese – afferma il ministro dell’Ambiente Sergio Costa. Con questa nuova campagna social del ministero vogliamo unire idealmente l’Italia, da nord a sud, e darle l’occasione di mostrare il bello che c’è in lei, che c’è nei cittadini italiani. Il tempo che stiamo vivendo nelle nostre case, chi in famiglia, chi da solo, potrebbe essere ben speso adottando comportamenti amici dell’ambiente, a partire da una corretta e intelligente gestione dei rifiuti. Io #ricicloincasa. E voi?”.

Riciclare i rifiuti significa in qualche modo “valorizzarli”, recuperando materie prime, anziché smaltirli direttamente in discarica ed inceneritori. Questa attività, è indispensabile per aiutare il nostro pianeta, in quanto riduce il consumo di materie prime, l’utilizzo di energia e l’emissione di gas serra associati. I materiali riciclabili sono tutti i rifiuti che possono essere riutilizzati per produrre nuovi oggetti uguali allo scarto (vetro, carta) oppure riutilizzati per produrre nuovi materiali (legno, tessuti).

Articoli correlati

Roghi tossici, Noe in campo

Carmine Alboretti

Terra dei fuochi, coordinamento al Prefetto di Napoli

Ettore Di Bartolomeo

Presentato a Napoli il rapporto su economie del Mediterraneo

Redazione

Lascia un commento

Questo sito web utilizza i cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Se continui ad utilizzare il sito ne assumiamo che tu sia concorde. Accetta Maggiori Informazioni