domenica, 25 Febbraio, 2024
Turismo

La Coppa del mondo skicross torna nella regione 3 Cime Dolomiti

SAN CANDIDO (ITALPRESS) – Una sede unica nel suo genere si merita una data speciale: non stupisce, quindi, che ogni anno la Coppa del mondo di skicross 3 Zinnen Dolomites si svolga poco prima di Natale. Quest’anno le star dello skicross, come il campione del mondo e beniamino locale Simone Deromedis o la campionessa svedese Sandra Naslund, si cimenteranno sulla pista Haunold, preparata alla perfezione, giovedì 21 e venerdì 22 dicembre e affronteranno gli avversari in avvincenti duelli.
La Formula 1 dello sci farà tappa per la 14a volta nella regione 3 Cime /3 Zinnen Dolomiti. Le rinomate gare in Alto Adige, quindi, sono da tempo un appuntamento classico di questa disciplina olimpica, che gode di grande popolarità soprattutto nei Paesi Scandinavi e oltreoceano, ma anche in Francia e in Svizzera. In Alto Adige e nel resto d’Italia lo skicross è ancora un interesse perlopiù di nicchia tra gli spettatori, ma il titolo di campione del mondo ottenuto da Simone Deromedis nel febbraio del 2023, potrebbe contribuire in modo fondamentale alla sua crescita. Il fatto che un’altra destinazione italiana, ossia Alleghe, sia presente nel calendario per la stagione 2023/24 della Coppa del mondo FIS, non può di certo danneggiare questa tendenza. Lo stesso vale per il fatto che i prossimi Giochi olimpici invernali del 2026 si svolgeranno a Milano e Cortina.
Tornando a San Candido e alla Coppa del mondo di skicross 3 Zinnen Dolomites: qualche settimana fa, al meeting autunnale della FIS a Zurigo, è stato approvato il programma della tappa altoatesina, che per lunedì 18 dicembre prevede una giornata di allenamenti. Martedì 19 e mercoledì 20 dicembre saranno, invece, all’insegna delle qualificazioni. Le gare, che anche quest’anno saranno trasmesse in diretta in tutto il mondo, sono in programma giovedì 21 (a partire dalle ore 11.45) e venerdì 22 dicembre (a partire dalle 12).
“I preparativi dietro le quinte sono già iniziati e l’attesa nel nostro team è enorme. Non vediamo l’ora di accogliere, tra un mese e mezzo, i migliori e le migliori skicrosser al mondo nella regione 3 Cime Dolomiti. Per moltissimi di loro le gare a San Candido sono il momento clou della stagione: da un lato per la nostra pista, che è molto impegnativa dal punto di vista tecnico, dall’altro per la nostra accoglienza. Ci onora e allo stesso tempo ci sprona a offrire anche quest’anno a questi atleti e atlete top le migliori condizioni in pista, sulla Haunold, e fuori”, afferma concludendo Gabriel Fauster dell’associazione organizzatrice ASI San Candido.
-foto ufficio stampa Sportissimus credits: Wisthaler –
(ITALPRESS).

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

“I borghi più belli d’Italia”, il centro storico di San Marino “ospite internazionale”

Redazione

Turismo in crisi. Confesercenti: 200 mila lavoratori senza coperture economiche. Subito la proroga degli ammortizzatori Covid

Angelica Bianco

Coldiretti/Ixè, a Natale in vacanza 9,9 mln di Italiani

Redazione