mercoledì, 26 Gennaio, 2022
Società

Coronavirus: no a paura, al via campagna Fimmg e Cittadinanzattiva

“Keep calm”. È questo l’invito che Fimmg, la Federazione italiana medici medicina generale e Cittadinanzattiva rivolgono a tutti i cittadini/pazienti con una campagna social che si prospetta più virale del COVID-19. Messaggi lanciati tramite slogan e immagini che parlano chiaro. “Keep calm and evita luoghi affollati” è ad esempio una delle esortazioni che puntano a riportare la giusta serenità al cospetto di un’emergenza che, se non deve essere sottovalutata, non deve neppure diventare psicosi.

L’invito di Fimmg e Cittadinanzattiva è espresso nei manifesti che contengono lo slogan della campagna “Insieme, senza paura.

Il coronavirus è un nemico debole se lo combattiamo uniti, medici di famiglia e cittadini”. Nell’immagine proposta da Fimmg e Cittadinanzattiva una donna mantiene davanti al volto una mascherina con i colori della bandiera italiana, a voler simboleggiare che la risposta non può arrivare da singoli comparti o segmenti della società civile, ma dal Paese nel suo insieme e insieme prova ad educare i pazienti ad usare la mascherina solo se si hanno affezioni respiratorie e in quel caso levandola e usandola come bandiera di un Paese che combatte e non si piega alla paura irrazionale.

“Combattiamo il virus – sottolinea il segretario generale FIMMG
Silvestro Scotti – anche tramite il web e negli spazi sociali come le nostre sale d’attesa. Lanciamo una campagna che gli italiani ci devono aiutare a rendere virale quanto e più del COVID-19: i social network sono strumenti preziosi se utilizzati nel modo corretto. Diciamo che questa campagna è una parte importante di una controffensiva che FIMMG, in questo caso con Cittadinanziattiva, sta portando avanti sin dal primo momento. Il timore è comprensibile e anche utile, il panico o la psicosi no.

Per queste il nostro è un invito alla calma e all’unità. Il nostro Sistema sanitario e il nostro Paese stanno affrontando l’emergenza in maniera seria e proporzionata. Le decisioni che vengono prese, anche quelle che possono sembrare drastiche, non devono però essere ragione di allarme sociale. Medici e cittadini, uniti, possono tenere testa a questa emergenza”.

Sulla stessa linea anche Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva, che dice: “Abbiamo deciso di sostenere questa campagna non solo perché in un momento come questo è fondamentale che ognuno faccia la propria parte, per evitare approcci allarmistici e aiutare i cittadini a distinguere tra false notizie e azioni da intraprendere, ma perché pensiamo che in questo contesto l’asse tra cittadini e medici di famiglia sia essenziale”. (Italpress)

Sponsor

Articoli correlati

Coronavirus, il problem solving mediterraneo ai tempi del Covid

Redazione

Trincea Italia, guerra contro il virus

Giovanni Gregori

Sull’origine del Covid 18 scienziati chiedono trasparenza

Giulia Catone

Lascia un commento