giovedì, 29 Febbraio, 2024
Esteri

Bambino ʼdecapitatoʼ durante il parto in un ospedale della Georgia

La scorsa settimana una coppia della Georgia ha citato in giudizio sia il Southern Regional Medical Center di Riverdale che il loro ostetrico, la Dottoressa Tracey St. Julian. Sostengono che il loro bambino sia morto ʼdecapitatoʼ durante il parto a causa di una manovra errata della St. Julian. Le acque di Jessica Ross si erano rotte intorno alle 10.00 del 9 luglio ed è arrivata in ospedale 10 minuti dopo. Alle 20.00, la ragazza era pronta per il parto. Tuttavia, il bambino non era in una posizione corretta allʼinterno della pancia della mamma, molto probabilmente a causa della distocia della spalla che si verifica quando la spalla di un bambino rimane bloccata dietro l’osso pubico della madre. Il Southern Regional Medical Center nega “le accuse di illecito” affermando che la morte è avvenuta allʼinterno dellʼutero e dunque prima del parto e della ʼdecapitazioneʼ. L’ospedale aveva segnalato volontariamente il caso all’ufficio del medico legale della contea di Clayton e di essere pronto a collaborare a tutte le indagini. La dottoressa Kiarra King, ginecologa dell’Illinois, ha spiegato che la distocia di spalla si verifica in circa il 3% dei parti vaginali. I fattori di rischio per i bambini che soffrono di distocia di spalla includono il diabete della madre o la bassa statura. A Ross, 20 anni, era stato diagnosticato il diabete di tipo 2 nel luglio 2022 e la sua gravidanza era considerata ad alto rischio. Un altro fattore di rischio per la distocia di spalla è il peso del bambino superiore ai 4.000 grammi.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

L’anagrafe dei conti correnti valorizza il “metodo Falcone”

Giuseppe Miceli*

Mosca impone passaporti russi ai cittadini dell’Ucraina occupata

Renato Caputo

Identificata donna trovata morta in un fiume canadese quasi 50 anni fa

Federico Tremarco

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.