giovedì, 29 Febbraio, 2024
Esteri

Da New York al Kansas successo per i “corn dog” coreani

Per il fine settimana, prima del suo trentesimo compleanno, Mirina Landry “desiderava una sorta di nuova esperienza”. Così lei e il suo compagno hanno guidato per un’ora da Topeka a Overland Park, nel Kansas, per provare i corn dog coreani: carne o formaggio in pastella su un bastoncino, spesso spolverati di zucchero, ramen noodles, riso soffiato, condimenti e salse. “Ho visto un sacco di cose sui social media con gli hot dog e la mozzarella, ma anche con gusti diversi come Hot Cheetos e cose del genere” ha affermato la Landry. Nella sua visita a K-Street Hotdog ha optato per mozzarella e incrostato di cubetti di patate fritte. I corn dog coreani sono stati una delle maggiori tendenze alimentari nel 2021 . In quell’estate, con ancora gli effetti del Covid e guidate da TikTok e Instagram, le persone hanno aspettato in fila per un’ora in avamposti come Two Hands o Oh K-Dog NYC a New York. Sostenuto dalla crescente popolarità della cultura coreana – K-pop, K-dramas, K-beauty e K-food – l’onda coreana o “Hallyu”, lo snack fotogenicamente croccante, appiccicoso e portatile ha cavalcato un’ondata di popolarità tra influencer e commensali alla moda. Ma anche se l’hype si è placato in diversi hot spot costieri come New York e Los Angeles, il corn dog coreano ha mantenuto, e persino aumentato, il suo seguito mentre franchise come Two Hands e Ssong’s Hotdog espandono la loro impronta nel cuore americano. Sono programmate centinaia di aperture in Arkansas, Kansas, Texas e Missouri, in città non note per essere i fulcri del cibo asiatico, a testimonianza della popolarità duratura del cibo coreano e della sua adozione in un palato americano in espansione. A differenza dei corn dog americani, i corn dog coreani (chiamati hot dog in Corea) usano una pastella di grano o mochi (farina di riso) al posto della farina di mais, risultando in una consistenza più masticabile. Sono fatti di un hot dog di carne o di un bastoncino di mozzarella o metà di ciascuno, o di una torta di pesce, che era la versione coreana originale, il culmine sia dell’occupazione giapponese dell’inizio del XX secolo sia della presenza di lunga data delle truppe statunitensi dopo il mondo Seconda Guerra. “Le carni trasformate come wurstel, salsicce e prosciutti erano note ai coreani nella Corea del Sud del dopoguerra a causa della presenza militare statunitense – ha detto Jooyeon Rhee, professore associato e direttore del Penn State Institute for Korean Studies – ma erano utilizzate principalmente come ingredienti per lo stufato dell’esercito (budae jjigae). Quelli che i coreani chiamano ‘hot dog’ sono in realtà corn dog che sono diventati un popolare cibo da strada a partire dalla metà degli anni ’70”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Torri gemelle 20 anni dopo. Distrutto un simbolo, non una civiltà

Tommaso Marvasi

Il neo eletto sindaco afroamericano Johnson chiama Biden: “A Chicago la prossima Convention democratica presidenziale”

Valerio Servillo

New York: il Piano ‘Tendopoli’ per fronteggiare l’emergenza migranti

Cristina Gambini

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.