domenica, 26 Maggio, 2024
Esteri

New York, uomo spinge, senza alcun motivo, una donna sotto la metropolitana. La vittima rimane paralizzata all’istante

Un’artista di origine turca, trasferitasi a New York sei anni fa, è rimasta paralizzata dal collo in giù dopo che un uomo l’avrebbe spinta sotto un treno della metropolitana in movimento in quello che un pubblico ministero ha descritto mercoledì come un attacco “completamente non provocato”. Kamal Semrade, 39 anni, è stato accusato di tentato omicidio di secondo grado e altri crimini nella presunta aggressione a una stazione della metropolitana nell’Upper East Side di Manhattan. La denuncia è stata presentata al tribunale penale di New York. La vittima, Emine Yilmaz Ozsoy di 35 anni, ha riportato una frattura del rachide cervicale, una lacerazione del cuoio capelluto e altre lesioni. Durante l’accusa, l’assistente procuratore distrettuale Carolyn McGuigan ha affermato che Semrade avrebbe afferrato la testa della vittima “con entrambe le mani, spingendola con tutta la forza sotto il vagone della metropolitana in movimento”. E’ stata predisposta una raccolta fondi online verificata, organizzata in parte dal marito. La donna è rimasta paralizzata all’istante e rimane in condizioni critiche con un alto rischio di morte o ictus. L’attacco alla stazione di Lexington Avenue e East 63rd Street è avvenuto alle 6.05, registrato dalla telecamera di sicurezza e in presenza di testimoni. La Ozsoy, ex head page designer di un giornale di Istanbul, si è trasferita a New York City nel 2017 per concentrarsi sulla sua arte. Il giorno della tragedia stava andando al lavoro in quel momento. Vittima ed aggressore erano sullo stesso treno ed entrambi sono scesi a Manhattan. Semrade l’ha seguita e poi l’ha spinta sotto il treno, per poi scappare dalla stazione.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Da New York al Kansas successo per i “corn dog” coreani

Valerio Servillo

La star della NFL, Titans Hassan Haskins, accusato di aver strangolato la fidanzata durante una lite

Valerio Servillo

New York in corteo per il clima

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.