martedì, 25 Giugno, 2024
Esteri

Sfiducia nell’alleanza con gli Usa: la Corea del Sud pensa a proprie armi nucleari

Kim Kwan-jung, un artigiano della città portuale sudcoreana di Busan, ama da tempo gli Stati Uniti. Pwr Kim, la Corea del Sud e gli USA condividono una storia di amicizia e le truppe americane hanno contribuito a respingere il nord comunista durante la guerra di Corea. Ma 70 anni dopo, con i due paesi tecnicamente ancora in guerra e la Corea del Sud sotto la crescente pressione del Nord dotato di armi nucleari, un dubbio comincia a insinuarsi. “Se la Corea del Nord invadesse ora – ha spiegato il sessantacinquenne Kim – non so del tutto convinto che l’America ci proteggerebbe di nuovo”. Una soluzione alle crescenti minacce, secondo Kim, potrebbe essere una Corea del Sud che sviluppa le proprie armi nucleari. La minaccia in evoluzione dalla Corea del Nord, così come le preoccupazioni per la sicurezza del Sud, dovrebbero essere in cima all’ordine del giorno dell’incontro, a Washington DC, tra il Capo di Stato USA, Joe Biden, e il presidente sudcoreano Yoon Suk Yeol. Secondo un sondaggio del Chicago Council on Foreign Relations, il 71% dei sudcoreani afferma che il proprio Paese dovrebbe costruire le proprie armi nucleari, anche se gli Stati Uniti promettessero di difendere la Corea del Sud da un attacco esterno. La Corea del Sud ospita, grazie ad un trattato con gli USA, 28.500 truppe americane sul proprio territorio. La Corea del Nord ha lanciato un numero record di missili balistici l’anno scorso e il leader Kim Jong Un ha promesso di espandere l’arsenale nucleare del paese, minacciando di usarlo contro il sud. Alcuni esperti affermano che la Corea del Nord stia utilizzando i test sulle armi per allentare le sanzioni guidate dagli Stati Uniti , mentre altri ritengono che i lanci mirino a indebolire l’alleanza USA-Corea del Sud. Questi ultimi hanno contrastato la crescente aggressione della Corea del Nord espandendo le esercitazioni militari congiunte nella regione come parte dello sforzo degli Stati Uniti per rafforzare la propria posizione di difesa complessiva nel Pacifico di fronte a una crescente sfida da parte della Cina. A febbraio, i funzionari dei due paesi hanno tenuto un’esercitazione “da tavolo” al Pentagono, simulando un attacco nucleare nordcoreano al fine di rafforzare l’impegno di sicurezza di Washington. L’idea di una Corea del Sud dotata di armi nucleari trova sostegno anche tra coloro fiduciosi nell’alleanza con gli Stati Uniti. Il sondaggio ha mostrato che molti intervistati hanno citato minacce diverse dalla Corea del Nord, come la Cina, che secondo gli Stati Uniti, sta anche espandendo il proprio arsenale nucleare. Un più recente sondaggio, condotto alla fine dell’anno scorso da Gallup Korea, ha rilevato che oltre il 76% del pubblico sostiene gli armamenti nucleari. Il deputato Lee Jae-jung, parlamentare di sinistra che si oppone agli armamenti nucleari, ha affermato che l’attenzione di Washington su altre questioni, come il potenziale confronto con la Cina su Taiwan , ha spinto i sudcoreani a considerare la propria responsabilità per l’autodifesa.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Rappresentante USA alla Camera vittima di accuse razziste per la sua origine cinese

Emanuela Antonacci

L’amministrazione Biden fa causa per bloccare la fusione dei supermercati Kroger-Albertson

Marco Santarelli

Biden a Kiev: sostegno totale. Attesa la visita di Meloni

Renato Caputo

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.