venerdì, 23 Febbraio, 2024
Esteri

Apre nel Queens di New York City il primo dispensario di cannabis di quartiere

L’apertura del dispensario di cannabis Good Grades nel Queens, a New York, sta segnando molti storici primati. Tra i primi sei dispensari al dettaglio nello stato di New York, è il primo ad aprire nel Queens ed è il primo dispensario di proprietà di una donna ad essere sostenuto finanziariamente dal fondo di investimento in equità sociale dello stato.

Uno dei proprietari, Michael James Jr. ha affermato che il primo cliente del negozio ha rappresentato un “momento cruciale” per l’avvio dell’attività. Il presidente del Queens, Borough Donovan Richards, ha effettuato il primo acquisto dal negozio, sito in Jamaica Avenue. “Non potevamo desiderare di meglio – ha dichiarato Extasy James, l’altro comproprietario del negozio – Penso che la sua visita abbia distrutto molti stereotipi”. Richards ha comprato caramelle gommose. Per James, l’inaugurazione del negozio nel leggendario centro commerciale della Giamaica è stata “incredibile” e “ad alta energia”.

“È stato appagante e gratificante – ha dichiarato – Ho sentito l’amore non solo dalla famiglia e dagli amici, ma anche dallo staff, dalla sicurezza, da tutti”. L’apertura è stata supportata dal Social Equity Cannabis Investment Fund dello Stato di New York, una partnership pubblico-privato che fornisce punti vendita rinnovati. Good Grades è stato aperto per la prima volta come pop-up temporaneo, consentendo il tempo di formare i dipendenti e generare capitale. I cugini James hanno ottenuto la loro licenza attraverso il programma statale Conditional Adult-Use Retail Dispensary. Il programma è stato creato rivolgendo la propria attenzione sulle persone più colpite dalla proibizione della marijuana. Possono presentare domanda solo le persone coinvolte nella giustizia con precedenti di condanna per reati legati alla marijuana. In qualità di avvocato e difensore legale di imprenditori di minoranza, Michael James ha prima aiutato i suoi clienti a richiedere la licenza. Ma a causa di altri membri della famiglia che hanno affrontato il sistema legale penale, incluso il padre di Extasy James, espulso per un reato di cannabis, Michael James ha discusso la domanda con la sua famiglia e ha deciso di fare domanda con suo cugino.

“La marijuana si è trasformata da strumento per sorvegliare eccessivamente le nostre comunità a uno strumento di prosperità economica – ha affermato – La finestra di opportunità per le comunità povere, di colore e minoritarie ora sono diventate sostanziali”. Il dispensario è un grande cambiamento per il quartiere. Al centro di tre distretti di polizia (il 105°, il 103° e il 113°), la Giamaica, una comunità in gran parte afroamericana e latina, aveva affrontato una criminalizzazione sproporzionata della cannabis fino a quando il prodotto non venne legalizzata nel 2021.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

Da New York al Kansas successo per i “corn dog” coreani

Valerio Servillo

La cannabis potrebbe essere collegata a problemi cardiaci

Valerio Servillo

L’emergenza migranti costerà alla città di New York 12 miliardi di dollari

Federico Tremarco

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.