mercoledì, 7 Dicembre, 2022
Attualità

Italiani in Israele per scoprire tecnologie contro siccità

Un’ampia delegazione di società italiane di servizi idrici è tornata di recente da una visita in Israele per cercare collaborazioni e partnership nelle tecnologie idriche, incontrando rappresentanti di startup, agenzie governative ed enti commerciali mentre l’Italia combatte la peggiore siccità del Paese degli ultimi 70 anni. La delegazione di 22 società italiane di servizi idrici e tre imprese di ingegneria è stata ospitata dall’Israel Export Institute, un ente governativo sotto la supervisione del Ministero dell’Economia e dell’Industria responsabile dello sviluppo di possibilità commerciali, partnership e alleanze strategiche.

Con oltre il 60% del suo territorio deserto, Israele ha lavorato per decenni per sviluppare una tecnologia che faccia contare ogni goccia d’acqua. Oggi, la maggior parte della sua acqua potabile deriva da impianti di desalinizzazione ed è considerata un leader globale in tutti gli aspetti della gestione dell’acqua. Secondo l’Israel Export Institute, ci sono oltre 250 aziende che sviluppano tecnologie e attrezzature per l’acqua in ISRAELE e il paese esporta ogni anno circa 2,4 miliardi di dollari in tecnologia e attrezzature per l’acqua. Secondo il database Finder su Start-Up Nation Central, un’organizzazione no-profit che tiene traccia del settore, oltre 180 startup sono specializzate nei settori del trattamento delle acque e delle acque reflue, irrigazione, infrastrutture idriche, gestione della rete idrica, tecnologia di desalinizzazione e sorveglianza della qualità dell’acqua. (ITALPRESS).

Sponsor

Articoli correlati

Guerra e siccità. SOS per il riso italiano. Coldiretti: A rischio la semina di 3 mila ettari

Gianmarco Catone

Il caldo devasta la frutta. -15% di raccolti

Lorenzo Romeo

Accordo Israele-Europa per importazione gas

Gianmarco Catone

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.