venerdì, 1 Luglio, 2022
Economia

Fondazione Unicredit dona 2,3mln per povertà alimentare

UniCredit Foundation svolge un ruolo fondamentale nella lotta contro la povertà alimentare, come dimostrano i 2,3 milioni di euro distribuiti alle 53 organizzazioni locali e nazionali che potranno fornire l’equivalente di 1,8 milioni di pasti gratuiti in tutta Italia, di cui 1 milione diretti al Centro-Sud per le famiglie e le comunità che versano in stato di difficoltà. “La pandemia di Covid 19 ha avuto pesanti ripercussioni economiche e sociali in Italia, creando oltre 1 milione di nuovi poveri rispetto al periodo pre-pandemia. In questi anni di pandemia, la povertà in Italia è salita ai massimi da 15 anni e la povertà alimentare – in particolare nel Sud – è diventata un problema critico. Nuova povertà si è aggiunta alla povertà cronica, comportando un incremento delle famiglie assistite. E mentre la guerra in Ucraina sta giustamente richiamando l’attenzione del mondo, UniCredit Foundation non dimentica che l’impatto della pandemia si fa ancora sentire e che le nostre comunità devono essere sostenute e sollevate dalla sofferenza”.

Lo comunica Unicredit.   “La presenza storica e radicata di UniCredit in tutta Italia le consente di sostenere queste comunità nei momenti difficili – prosegue la nota – Come banca, è nostra responsabilità farlo, e UniCredit Foundation è un importante veicolo attraverso il quale realizzare questo cambiamento sociale positivo. UniCredit Foundation prosegue il percorso iniziato nel 2021 per combattere la povertà alimentare in Italia, annunciando l’erogazione di 2,3 milioni di euro, per sostenere le organizzazioni impegnate sull’intero territorio nazionale nella distribuzione di generi alimentari a tutti coloro che versano in stato di grave difficoltà”.   “L’iniziativa è stata resa possibile anche grazie al contributo di 500mila euro provenienti dal Fondo Carta Etica, alimentato grazie alle carte di credito etiche di UniCredit che, senza costi aggiuntivi per il cliente, permettono ad ogni utilizzo di contribuire a iniziative solidali. Sommata alla precedente erogazione di 2,7 milioni di euro effettuata nel 2021, la Fondazione ha destinato complessivamente 5,1 milioni di euro alla lotta alla povertà alimentare in Italia, l’equivalente di 3,8 milioni di pasti”.

Andrea Orcel, Amministratore Delegato di UniCredit, ha commentato: “In UniCredit crediamo che le banche abbiano una responsabilità nei confronti delle comunità in cui operano. Quando queste prosperano, prosperiamo anche noi e quando sono in difficoltà dobbiamo chiederci cosa possiamo fare per sostenerle. Ed è proprio ciò che abbiamo fatto non appena è scoppiata la pandemia e che stiamo continuando a fare anche oggi”.   Di seguito le 53 organizzazioni beneficiarie. Nord Ovest: Banco Alimentare del Piemonte – Moncalieri; Banco Alimentare della Liguria – Genova; Gruppo di Volontariato Vincenziano Ignis Ardens – Novi Ligure; AMMP – Ass.ne Maria Madre della Provvidenza – Torino 0123; Banco delle Opere di Carità – Caselle Torinese Lombardia; Banco di Solidarietà – Como; Ass.ne Banco di Solidarietà Alimentare – Nonsolopane – Varese; MT25 – Bergamo; Fondazione Progetto Arca – Milano; IBVA – Ass.ne Ist. Beata Vergine Addolorata – Milano; Refettorio Ambrosiano – Milano; Opera Cardinal Ferrari – Milano; Pane Quotidiano – Milano; Fond. Azione contro la Fame – Milano. Nord Est: Frati Minori di San Bernardino – Verona; Ass.ne Trentinosolidale – Trento; Caritas diocesana di Belluno Feltre; Banco Alimentare del Veneto – Verona; Ass.ne Diakonia – Vicenza; Fondazione Nervo Pasini – Padova Centro Nord; Rete Alimentiamo – Pisa; Ass.ne Centoperuno – Parma; Fond. Buon Pastore – Caritas Forlì Bertinoro; Ass.ne No Sprechi – Imola; Ass.ne Porta Aperta – Carpi; Banco di Solidarietà – Bologna.  Ass.ne Il Melograno – Sassuol; Centro di Solidarietà – Carità – Ferrara; Conferenza San Vincenzo de Paoli Jesi; Ass.ne Banco di Solidarietà Arca – Ascoli Piceno; Ass.ne San Vincenzo de Paoli – Ascoli Piceno; La Rete della Solidarietà – Fermo; Ass.ne Antirazzista Assata Shakur – Ancona; Ass.ne Stracomunitari – Ancona; Centro di Solidarietà della Compagnia delle Opere – Pesaro; Conf. San Vincenzo de Paoli – Senigallia; Ass.ne Messaggeri del Tempo – Macerata; Caritas Diocesana Città di Castello – Perugia; Conf. San Vincenzo de Paoli – Parrocchia di Sant’Antonio – Terni; Banco di Solidarietà Foiano della Chiana – Arezzo; Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale – Foligno Centro; Banco Alimentare dell’Abruzzo e Molise – Pescara; Caritas diocesana – Vicariato di Roma; Banco Alimentare della Sardegna – Cagliari Sud; Caritas diocesana – Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace; Comunità di Sant’Egidio – Napoli; Mensa dei poveri – Parrocchia S. Maria delle Grazie di Santa Rosa – Lecce; Banco Alimentare della Calabria – Cosenza; Banco Alimentare della Daunia – Foggia; Banco Alimentare della Campania – Salerno; Banco delle Opere di Carità – Bari Sicilia; Comunità di Sant’Egidio Sicilia – Catania; Banco Alimentare Sicilia – Palermo.

Sponsor

Articoli correlati

Coldiretti. Prandini: 4,8 milioni di poveri in Italia, dall’agricoltura un piano di solidarietà

Angelica Bianco

Lascia un commento