domenica, 3 Luglio, 2022
Motori

Dacia, una solida leadership nel mercato Gpl

ROMA (ITALPRESS) – Il motore Bifuel benzina-GPL può essere considerato una soluzione ibrida, economica, ecologica e accessibile a tutti. Dacia si contraddistingue grazie al suo stile outdoor, vicino all'ambiente e alla natura. Con la sua offerta Eco-G, l'unica disponibile su tutte le vetture termiche della gamma, vuole offrire soluzioni di mobilità ecosostenibili ed in linea con il potere di acquisto dei suoi clienti. Nel mondo oggi circolano circa 28 milioni di veicoli GPL ed oltre 2,5 milioni in Italia. Dal 2008 sono quasi 250.000 i veicoli GPL venduti da Dacia in Italia e dal 2019 i veicoli Dacia hanno conquistato la leadership del mercato GPL. Con una market share del 40% nei primi 4 mesi del 2022, ed una crescita del 17% rispetto al primo quadrimestre 2021, Dacia mantiene saldamente il primo posto nel ranking del mercato auto GPL. Il successo di questa motorizzazione è incredibile. Basti pensare che oggi oltre due clienti Dacia su tre scelgono la motorizzazione ECO-G al momento dell'acquisto. L'affermazione del GPL nel mercato italiano si deve ai numerosi vantaggi che offre al cliente, sui quali Dacia ha saputo costruire i suoi punti di forza. Il GPL proviene soprattutto dall'estrazione del gas naturale, non è tossico e non contiene piombo né benzene. Questa alimentazione è considerata "pulita" in quanto consente di ridurre del 10% le emissioni di CO2. Nella maggior parte delle città europee, infatti, i veicoli GPL sono considerati green e hanno accesso alle aree ZTL oppure sono liberi di circolare anche nelle giornate ecologiche. la scelta della doppia motorizzazione benzina-GPL è senza dubbio una scelta intelligente, in linea con la filosofia del Brand Dacia. Più si guida in modalità GPL, più crescono i vantaggi. Il cliente risparmia il 40% su ogni pieno rispetto alla benzina, da 4 a 5 euro ogni 100 km. L'autonomia con un pieno di benzina e gpl può arrivare fino a 1300km con Dacia Sandero, pari al tragitto da Udine a Reggio Calabria. Inoltre, la durata della garanzia del costruttore (3 anni / 100.000 chilometri), gli intervalli e i costi degli interventi di manutenzione sono uguali a quelli della versione benzina. La stragrande maggioranza dei veicoli equipaggiati con un sistema bifuel viene modificata nell'aftermarket. Dacia, con il suo know-how di oltre 10 anni nel campo, integra la tecnologia gpl nel motore TCe 100 ECO-G in fabbrica, direttamente sulle catene di montaggio. In questo modo, offre impianti di primo montaggio e garantisce affidabilità e sicurezza industriale, rendendo i dubbi sulla pericolosità di questa alimentazione assolutamente ingiustificati. Inoltre, ad oggi, Dacia è l'unica Marca del mercato a proporre questo sistema bifuel su tutta la sua gamma termica. Con una vettura GPL, il cliente non ha bisogno di rinunciare a nulla. La capacità del bagagliaio è invariata rispetto ai modelli benzina dal momento che l'impianto prende il posto della ruota di scorta, garantendo il massimo volume di carico. Con un solo tasto è possibile passare con semplicità dalla modalità benzina a quella GPL ed i rifornimenti sono a portata di mano grazie alla rete di oltre 4.500 stazioni di servizio sul territorio italiano. Un distributore su 4 è in grado di rifornire un veicolo a GPL. "Dacia si conferma un marchio moderno e attuale. Con la sua filosofia, unica nel mercato automotive, Dacia risponde alle nuove tendenze di consumo, promuovendo uno stile essenziale negli acquisti ed in sintonia con lo stile di vita dei suoi clienti. La strategia Dacia è notevolmente cambiata rispetto ai primi anni di vita, puntando fortemente sulla ricerca del valore. Scegliendo Dacia non si rinuncia a nulla e si ha l'essenziale al giusto prezzo" dichiara Guido Tocci, Managing Director Dacia Italia. – foto ufficio stampa Renaulr Group Italia – (ITALPRESS). tvi/com 17-Mag-22 16:19

Sponsor

Articoli correlati

Mazda punta alla neutralità al carbonio entro il 2050

Redazione

CrossClimate 2, la nuova generazione dell’all-season di Michelin

Paolo Fruncillo

Nuovo logo Peugeot arriva nelle concessionarie italiane

Francesco Gentile

Lascia un commento