giovedì, 22 Febbraio, 2024
Cultura

“L’ultima cena” di Caltanissetta in mostra all’aeroporto di Fiumicino

La vara pasquale “L’ultima cena” arriva a Roma. La storica scultura in legno e cartapesta, opera degli scultori napoletani Vincenzo e Francesco Biangardi, è tra le più note della Settimana Santa di Caltanissetta e sarà in esposizione al Molo E, area imbarchi internazionali dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci” di Roma Fiumicino dal 4 febbraio al 21 marzo. Il progetto espositivo denominato “La Passione nel cuore della Sicilia” è un’iniziativa del Comune di Caltanissetta, con in prima linea il sindaco Roberto Gambino e l’assessore alla Cultura, Marcella Natale, in collaborazione con l’Associazione Unione panificatori nisseni, proprietaria della storica Vara, e gode del Patrocinio gratuito del ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili. Grazie all’intervento di Giancarlo Cancelleri, Sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, originario di Caltanissetta, è stato possibile l’accordo con la società Aeroporti di Roma che ospita l’esposizione. La Vara “L’ultima cena”, maestosa opera in legno e cartapesta, realizzata nel 1885 dai Biangardi su commissione della corporazione dei fornai e panificatori, apre la processione dei sedici Grandi gruppi sacri durante i riti del Giovedì Santo nisseno.

La disposizione dei 13 personaggi e la composizione della scena ricorda l’omonimo capolavoro pittorico di Leonardo da Vinci, a cui gli scultori presepisti napoletani si ispirano. Con questo progetto espositivo la Pasqua nissena, quindi, si pone al centro tra il genio di Leonardo da Vinci e la forza comunicativa del “Leonardo da Vinci”, l’aeroporto internazionale di Roma, hub con più di 40 milioni di passeggeri l’anno tra i più apprezzati al mondo. “L’aeroporto Leonardo da Vinci si conferma sempre più, e così deve essere, porta di ingresso per il nostro Paese, da nord a sud – ha dichiarato il presidente di Adr, Claudio De Vincenti -. Credo che questo sia un segnale importante perché una delle cose che tutti quelli che vengono in Italia devono percepire è quanta cultura e bellezza c’è nel nostro Paese”. “L’arte ha ormai conquistato gli aeroporti: mostre, opere ed esperienze d’arte sono presenti in molti aerostazioni in tutto il mondo – ha affermato il sottosegretario Cancelleri – La cultura si trova sempre più a suo agio nella dimensione dinamica di uno scalo aeroportuale dove gente in movimento sfrutta le ore di attesa, prima di imbarcarsi verso le loro destinazioni, per approfondire la conoscenza di opere e territori fino a quel momento poco familiari – ha aggiunto – Ecco che l’esposizione del gruppo sacro ‘L’ultima cena’ dei maestri artigiani Biangardi, tra i pezzi da 90 della Settimana Santa di Caltanissetta, all’hub internazionale di Roma Fiumicino, è un’occasione molto importante per parlare al mondo in movimento di un evento religioso, culturale e popolare insieme e di una città che della propria storia e della propria identità è orgogliosa”.

Condividi questo articolo:
Sponsor

Articoli correlati

In arrivo 45 milioni in Irpinia per nuove scuole e palestre

Redazione

Vanni Calì “Momenti terribili, ma anche dolci. 15enne mi dava suo pasto”

Redazione

Palermo, 9 arresti per Spaccio di droga a Ballarò

Redazione

Lascia un commento

Questo modulo raccoglie il tuo nome, la tua email e il tuo messaggio in modo da permetterci di tenere traccia dei commenti sul nostro sito. Per inviare il tuo commento, accetta il trattamento dei dati personali mettendo una spunta nel apposito checkbox sotto:
Usando questo form, acconsenti al trattamento dei dati ivi inseriti conformemente alla Privacy Policy de La Discussione.